27
Mon, Sep

Escursionista polacco scivola per 100 metri sulla Vedretta degli Sfulmini: elitrasportato al Santa Chiara

Tre Ville
Typography

 

Intervento sulla Vedretta degli Sfulmini (Dolomiti di Brenta). Un escursionista di nazionalità polacca è stato elitrasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento con possibili politraumi, in seguito ad una scivolata di circa 100 metri sulla Vedretta degli Sfulmini (Dolomiti di Brenta).

 

L’uomo stava salendo con i ramponcini ai piedi il tratto ghiacciato della Vedretta degli Sfulmini verso la Bocca degli Armi, insieme ad altre persone, quando è scivolato e ruzzolato a valle.

 

Sono stati i compagni di escursione a chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112 intorno alle 10.50.

 

 

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell’Area operativa Trentino occidentale, ha chiesto l’intervento dell’elicottero. Una volta individuato l’infortunato – raggiunto nel frattempo da due guide alpine che si trovavano sul posto e che lo hanno assicurato al ghiaccio – l’elicottero ha verricellato il Tecnico di Elisoccorso con l’equipe medica.

 

Dopo le prime cure sanitarie, l’infortunato è stato recuperato a bordo dell’elicottero, per essere trasferito all’ospedale Santa Chiara di Trento. Non è stato necessario l’intervento degli operatori della Stazione Madonna di Campiglio, pronti in piazzola per dare eventuale supporto all’equipaggio dell’elisoccorso.