04
Sun, Dec

 

Da domenica 24 aprile a domenica 2 ottobre. Dalla primavera all'autunno. Sono ben 26 le escursioni guidate nei territori dell'Alto, Medio e Basso corso della Sarca, alla scoperta delle tante riserve naturali e dei percorsi di visita che costituiscono il ricco palinsesto tematico del Parco Fluviale Sarca.

A guidare le escursioni organizzate dal Parco i professionisti di Mountain friends (per l'Alto corso) e Albatros (Basso e Medio corso), che svolgeranno in questo modo anche il ruolo di ambasciatori del Parco, svelandone i segreti e illustrandone le particolarità.

L'iscrizione è obbligatoria e gratuita. Va effettuata entro le ore 18.00 dei venerdì precedenti le escursioni, che si svolgeranno sempre nel fine settimana dalle 9:30 alle 14:30. In ognuna è prevista una sosta per il pranzo al sacco, che non è fornito.

In caso di mal tempo, le escursioni verranno annullate e recuperate in data successiva, che sarà comunicata direttamente agli iscritti da Mountain friends e da Albatros.

 

I migliori "esploraparco", cioè coloro che svolgeranno più escursioni sia in alto che in basso e medio corso, saranno premiati dal Parco Fluviale Sarca con bellissimi omaggi.

 

I RIFERIMENTI ORGANIZZATIVI:

Alto Sarca - Mountain Friends
iscrizioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
informazioni: 
3453858648

Basso e Medio Sarca – Albatros
iscrizioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
informazioni: 340 7615644




IL PROGRAMMA:

 

ALTO SARCA

domenica 24 aprile
I segreti della Val Genova: acqua, roccia, fuoco (Pinzolo/Carisolo)

domenica 1 maggio
Le cà da mont: boschi e prati della ZSC Tione - Villa Rendena (Tione/Porte di Rendena)

sabato 14 maggio
Il parco agricolo: alla scoperta dell'Ontaneta di Caderzone (Caderzone/Strembo/Bocenago)

domenica 22 maggio
Un paesaggio che cambia: ambienti acquatici e specie invasive in Val Rendena (Spiazzo/Pelugo)

domenica 5 giugno
Motori ad acqua: le acque industriose delle Giudicarie centrali (Borgo Lares/Tione)

domenica 12 giugno
Le sorgenti della Sarca, Val di Nambino e Riserva locale Zeledria (Madonna di Campiglio)

domenica 26 giugno
I tesori della terra:boschi rari e biodiversità tra Pinzolo e Giustino (Giustino/Massimeno)

domenica 3 luglio
Ponte Pià: il lago che non c'era (Tre Ville - Ponte Pià)

domenica 17 luglio
Sella Giudicarie, storia e vita di un torrente (Sella Giudicarie)

domenica 24 luglio
L'oro verde di Camp'Antic: prati aridi e malghe di montagna (Tione - Le Sole)

domenica 4 settembre
I mulini di Montagne: acqua di montagna (Tre Ville - Montagne)

domenica 11 settembre
A Stenico nella valle dei Mulini (Stenico)



BASSO E MEDIO SARCA

domenica 24 aprile
La via dell'acqua: roggia di Calavino, Madruzzo, Toblino (Madruzzo)

domenica 1° maggio
Dalla Sarca al Bosco Caproni (Arco)

sabato 14 maggio
Paesaggi mediterranei: il sentiero Busatte-Tempesta (Nago Torbole)

domenica 22 maggio
L'incanto del Banale: antiche vie ai piedi del Brenta (San Lorenzo Dorsino)

domenica 5 giugno
Lomasona tutta da scoprire (Comano Terme)

domenica 12 giugno
Meraviglioso Brione, scrigno di biodiversità (Riva del Garda)
in collaborazione con Museo Alto Garda

domenica 26 giugno
Acini baciati dall'Ora (Cavedine)

domenica 3 luglio
Carera: l'evoluzione di un lago antico (Fiavé) 

domenica 17 luglio
La forra del Limarò: storie di acqua e rocce (Ponte Arche - Comano)

domenica 24 luglio
Bleggio, incanto di natura e cultura (Bleggio Superiore) 

domenica 4 settembre
Segni di antichi ghiacciai (Vallelaghi)

domenica 11 settembre
I patriarchi della natura: cultura e colture del Castagno (Drena) 

domenica 25 settembre
Un sorprendente oceano di pietra: giro delle Marocche di Dro (Dro) 

domenica 2 ottobre
Acqua che racconta (Sarche-Torbole - bicicletta)

È stata ultimata la distribuzione del Giornale delle Giudicarie di aprile da parte della Cooperativa sociale Lavoro, con sede in località Copera a Zuclo.

L'associazione che edita il Giornale delle Giudicarie chiede a chi non lo avesse ricevuto di segnalarlo all'indirizzo di posta elettronica This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure di chiamare il numero della cooperativa: 0465-326420 oppure quello del Giornale delle Giudicarie, 0465322934.

 

 

Chi lo vuole sfogliare online lo trova qui

 

 

 

Online per la nomina dei membri G.O.L. e con Rappresentante Designato per l’approvazione del Bilancio 2021

 

GIUDICARIE. Anche per il 2022 il Consiglio di Amministrazione de La Cassa Rurale, in una logica prudenziale che permetta di evitare assembramenti e tutelare la salute di tutti, ha ritenuto opportuno programmare un’unica Assemblea Territoriale da svolgersi in videoconferenza e di tenere l’Assemblea Ordinaria con la modalità del Rappresentante Designato.

 

L’Assemblea Territoriale si terrà online mercoledì 13 aprile alle ore 20:15 e sarà l’occasione per presentare dettagliatamente i dati del Bilancio 2021 e le iniziative di mutualità in programma.

Inoltre, in questa occasione i soci sono chiamati ad esprimere la propria indicazione per la nomina dei membri dei Gruppi Operativi Locali, i comitati consultivi espressione dei soci di ogni territorio che supportano il Consiglio di Amministrazione nelle relazioni con i soci, nelle attività sociali e nelle iniziative di mutualità.

 

La turnazione di quest’anno prevede la nomina di 3 membri per il G.O.L. Rendena, 3 membri per il G.O.L. Paganella Giudicarie, 4 membri per il G.O.L. Busa di Tione, 3 membri per il G.O.L. Chiese Bagolino e 3 membri del G.O.L. Vallesabbia.

 

I soci interessati a candidare a membri del G.O.L. del proprio territorio possono presentare la loro candidatura entro il 12/04/2022 attraverso l’apposito modulo disponibile sul sito www.lacassarurale.it nella sezione CHI SIAMO - GRUPPI OPERATIVI LOCALI.

 

Per partecipare all’Assemblea Territoriale è necessaria la prenotazione entro il 12/04/2022 da effettuarsi compilando il form sul sito www.lacassarurale.it nella sezione ASSEMBLEE 2022, oppure telefonando ai numeri 0465/896510 – 0465/896511 o rivolgendosi agli sportelli, anche telefonicamente. Al momento della prenotazione sono richiesti un indirizzo mail ed un numero di cellulare necessari per l’autenticazione alla piattaforma di videoconferenza.

 

Il progetto di bilancio verrà invece sottoposto all’approvazione dei soci nella prossima Assemblea Ordinaria che si terrà con la modalità del Rappresentante Designato.

 

Con orgoglio anticipo che presenteremo ai nostri soci un bilancio molto positivo, con un utile di esercizio di oltre 5 milioni e 400 mila euro” – afferma il Direttore Marco Mariotti.

Inoltre – sottolineano la Presidente Monia Bonenti - il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea di destinare a “Fondo Mutualità e Beneficienza” una quota molto importante di tale risultato, pari a 1 milione di Euro, risorse che saranno utilizzate per continuare a sostenere/sviluppare i progetti e le iniziative a favore dei nostri giovani, delle nostre associazioni, delle nostre imprese e delle nostre famiglie”

 

Per partecipare all’Assemblea Ordinaria è necessario consegnare agli sportelli in busta chiusa o inviare a mezzo PEC entro il 27/04/2022 il fascicolo (che è stato recapitato a tutti soci a mezzo posta o via mail) contenente il modulo di delega e le istruzioni di voto, debitamente compilato e firmato unitamente a copia di un documento di identità.

 

I soci che parteciperanno all’Assemblea Ordinaria consegnando la busta presso gli sportelli avranno l’opportunità di partecipare all’iniziativa Passeggiando 2022, che prevede delle uscite sul nostro territorio per conoscere i luoghi, le tradizioni e le bellezze che ci circondano. Il programma di dettaglio e le modalità di partecipazione all’iniziativa saranno disponibili dal prossimo 16/05/2022 sul sito www.lacassarurale.it e presso gli sportelli.

 

 

 

 

 

 

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI PERSONALE NELLA FIGURA PROFESSIONALE DI ASSISTENTE SOCIALE - CATEGORIA  D  - livello BASE – Pos. Retr. 1^

 

Le domande dovranno pervenire presso gli uffici amministrativi della Comunità delle Giudicarie in Via P. Gnesotti n. 2 a TIONE DI TRENTO entro e non oltre

le ore 12.00 del giorno MARTEDI’ 19 APRILE 2022.

 

 

 

Requisiti richiesti:

TITOLO DI STUDIO:

-       diploma di Assistente Sociale rilasciato da una scuola diretta a fini speciali o titoli equipollenti con valore abilitante;

-       diploma universitario in Servizio Sociale;

-       laurea triennale di 1° livello (L) in Servizio Sociale (classe L-39 ex classe 6);

-       laurea specialistica (LS) in Programmazione e gestione delle politiche e dei Servizi Sociali (classe 57/S);

-       laurea magistrale (LM) in Servizio Sociale e politiche sociali (classe LM-87);

 

Nota bene: l’assunzione in servizio è subordinata all’iscrizione all’albo professionale degli assistenti sociali ai sensi della L. 23.03.1993, n. 84, articoli 2 e 3 e successivi regolamenti di attuazione.

 

Alla selezione possono partecipare tutti coloro che alla scadenza del bando abbiano compiuto il 18° anno di età e siano in possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e della patente di guida di categoria B.

 

Tutti i requisiti richiesti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione della domanda di ammissione.

Copia del bando è pubblicata sul sito della Comunità delle Giudicarie – www.comunitadellegiudicarie.it 

Per ulteriori informazioni  rivolgersi presso gli uffici al n. 0465/339555.

 

Nelle valli Rendena e Chiese, la ciclabile diventa “dei fiori”. Siamo nel Trentino occidentale, nell’ambito turistico di Madonna di Campiglio dove le guglie delle Dolomiti di Brenta Patrimonio dell’Umanità incontrano le distese di ghiaccio dell’Adamello Presanella.

 

 

A valle di queste possenti montagne, vestite ancora d’inverno, la primavera lancia i suoi segnali di vita e i prati lungo la ciclopedonale della Val Rendena (24 km da Carisolo al lago di Ponte Pià, poco dopo Tione di Trento) e della Valle del Chiese (28 km da Bondo fino a Baitoni sul lago d’Idro lungo una ciclopedonale alternata a tratti su strade a basso scorrimento) diventano una tavolozza di colori. Un quadro “impressionista”, dal titolo “Ciclabile dei fiori” che invita ad essere conosciuto in sella alla bicicletta, da soli, in compagnia o in famiglia, con i bambini.

 

Entrambe le ciclopedonali sono adatte a tutti. Inoltre, nei weekend (sabato e domenica) dal 16 aprile al 5 giugno, un comodo bicibus (solo su prenotazione da https://campigliodolomiti.openmove.com/ 5 euro il biglietto per gli adulti, gratuità per i bambini minori di 8 anni) permetterà di percorrere la sola andata o il solo ritorno e tornare comodamente all’automobile una volta conclusa l’esperienza tra sport, natura e scoperta del più bel vivaio primaverile all’aria aperta che la natura possa presentare.

Cosa possiamo ammirare in questa variegata tavolozza di colori? Lungo la “Ciclabile dei fiori” si osservano colori e si sentono profumi che appartengono a oltre 600 specie floristiche, come ci racconta Marco Merli, esperto ed appassionato di botanica, curatore dell’Area naturalistica Rio Bianco presso la Casa del Parco Flora a Stenico e conoscitore delle piante e dei fiori che crescono sui monti del Trentino occidentale come pochi altri.

Tutti gli esemplari botanici, dai fiori più semplici e comuni a quelli più rari e curiosi, sono indicati in una mappa a disposizione degli ospiti presso gli uffici di Azienda per il Turismo e online su campigliodolomiti.it.

Qualche indizio su questa singolare “caccia al fiore”. Tra Pinzolo e Caderzone Terme, dopo il bianco del bucaneve e del campanellino che annunciano l’arrivo della primavera, si potranno incontrare il giallo del tarassaco e del ranuncolo. Verso Spiazzo l’azzurro che vira al viola dell’erba medica e a Pelugo il rosa del corydalis e il verde dell’edera. Da Darè e Javrè verso Tione di Trento, in località Sesena, prati multicolore con numerose piante officinali come l’iperico e la salvia pratense e alimurgiche come lo spinacio di monte.

A Ponte Pià il salice bianco e il salice rosso e la fioritura tardiva, che si conclude ad aprile, della rosa di Natale. Superate le Giudicarie Centrali, prima di entrare nel cuore della Valle del Chiese, attorno al lago di Roncone, la protagonista sarà la cannuccia di palude. Spettacolo nello spettacolo, a Storo, lungo gli aridi pendii a fianco della ciclopedonale, i più attenti potranno osservare piante officinali come la potentilla, l’iperico, la piantaggine, la silene e alcune orchidee rare e multicolori. Infine, al lago d’Idro, troviamo il rarissimo giunchino aghiforme, dotato di aghi come un pino, che trova il suo luogo ideale di innesto nell’area del biotopo.

La nuova proposta è un invito alla scoperta del paesaggio dolce del fondovalle, dei prati colorati attorno ai paesi di montagna e della biodiversità che anima le sponde dei fiumi Sarca e Chiese e le rive dei laghi d’Idro e Roncone sui quali, dal 2020, sventola la “Bandiera Blu”, il riconoscimento attribuito da Fee (Foundation for Environmental Education – Fondazione per l’Educazione Ambientale, un’organizzazione internazionale non governativa e non-profit con sede in Danimarca) per “premiare” i comuni rivieraschi con una conduzione sostenibile del territorio.

La “Ciclabile dei fiori” è uno dei due nuovi progetti di “turismo lento” ideati dall’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio per accompagnare la stagione turistica di passaggio tra l’inverno e l’estate, dando alla primavera un carattere nuovo, arricchito di proposte e servizi nuovi.

L’altro progetto porta il nome di “Itinerari dell’acqua”, una selezione di 12 affascinanti percorsi da Madonna di Campiglio al lago d’Idro, a bassa e a mezza quota, nel Parco Naturale Adamello Brenta Geopark, alla scoperta delle cascate e dei laghi più spettacolari e sorprendenti nel periodo del loro massimo splendore, da metà aprile a fine giugno. Le cascate di Vallesinella (Campiglio) e della Val Genova, la Cascata della Cravatta (Val di Breguzzo) la Cascata Regina del lago (Val di Daone), il Sentiero etnografico Rio Caino (Cimego) e il lago d’Idro, biotopo scrigno di biodiversità, sono alcuni degli esempi più particolari. Tutti i percorsi sono mappati e descritti su www.campigliodolomiti.it/itinerari-acqua.

Affrettatevi, la primavera corre veloce e per ammirare la fioritura c’è tempo fino all’inizio di giugno quando il primo taglio dei prati si porterà via le essenze floristiche segnando l’arrivo dell’estate.

L’itinerario completo, la mappa floristica e gli orari del servizio di bicibus sono disponibili su www.campigliodolomiti.it/ciclabile-fiori.

 

 

GIUDICARIE. Il 9 aprile il Gruppo Volontari Emergency delle Giudicarie sarà a in piazza con la "Colomba di Pace", il tipico dolce pasquale. Un gesto di condivisione e solidarietà necessario quest’anno più che mai.

 

 

Sarà possibile trovare la colomba a PIEVE DI BONO presso il Comune/Pro Loco dalle 9:30 alle 12:30, a TIONE DI TRENTO in piazza Battisti dalle 9:30 alle 12:30, a RONCONE sul lago, zona bar, dalle 14:30 alle 17:30 e a PINZOLO in piazza Carera dalle 14:30 alle 18:00.

 

La Colomba di Pace” di EMERGENCY, dal peso di 1 kg, è stata realizzata da Tre Marie con una ricetta tradizionale impreziosita da profumati scorzoni canditi di arance siciliane che rendono il dolce ancora più gustoso. Il soffice impasto e l’aroma di agrumi si mescolano con la croccantezza della glassa, arricchita da pregiate mandorle intere e dalla granella di zucchero.

 

La Colomba è in vendita a 15 euro che - al netto delle spese - saranno utilizzati per offrire cure mediche gratuite e di elevata qualità alle vittime di guerra, delle mine antiuomo e della povertà.

 

È possibile acquistare la “Colomba di Pace” anche sullo shop online di EMERGENCY https://shop.emergency.it/it

 

 

GIUDICARIE. Daniele Bertolini confermato alla guida del Comitato Tecnico Lago di Garda-Dolomiti di Brenta, affiancato ancora una volta da Stefano Baroni nel ruolo di vicepresidente. I due rappresentanti entrano così di diritto anche nel nuovo direttivo centrale. Appuntamento la prossima settimana per la zona Trento e Valsugana.

 

 

Mercoledì 30 marzo, presso l’Azienda Agricola Francesco Poli, si è svolta la quarta delle cinque Assemblee Territoriali della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino con l’obiettivo di nominare i Comitati Tecnici di ogni zona di riferimento ed eleggere i rispettivi presidenti e vicepresidenti, che entreranno quindi di diritto a far parte del Comitato di gestione dell’associazione.

 

L’appuntamento ha coinvolto la zona di Lago di Garda-Dolomiti di Brenta, territorio che riunisce una ottantina di soci sui 330 totali, tra cantine, distillerie, produttori gastronomici, ristoranti, enti, istituzioni, rifugi, botteghe e strutture ricettive.

 

Dopo una presentazione delle attività e dei risultati conseguiti nell’ultimo triennio e uno sguardo ai progetti futuri, in cui spicca il rafforzamento della già solida offerta turistica costruita fino ad oggi e orientata principalmente ai pacchetti vacanza Viaggi di gusto e alle proposte da vivere in giornata denominate Esperienze di gusto, si è condiviso il calendario dei prossimi eventi in programma e il programma di comunicazione e azione promozionale, oltre alle attività dedicate ai soci, come la formazione.

 

Al termine della relazione, è stato votato all’unanimità il Comitato Tecnico Territoriale, composto da:
· Alessandro Alimena, Comano Cattoni Holiday
· Mauro Armanini, Agritur La Polentera
· Stefano Baroni, Agraria Riva del Garda
· Daniele Bertolini, Ristorante La Contea
· Giovanni Luigi Brumat, Cantina Toblino
· Nicola Del Monte, Filanda de Boron
· Alberto Ferrari, Consorzio Tutela Spressa DOP
Rossella Gasperi, Salumificio Val Rendena
Luigino Leonardi, Cooperativa Castanicoltori Trentino – Alto Adige
Lucia Minari, A. Foletto
Alberta Sansoni, Azienda Agricola Francesco Poli
Paolo Turrini, L’Ora Ristorante

 

I membri hanno infine confermato Presidente del Comitato Tecnico Territoriale Lago di Garda-Dolomiti di Brenta anche per il triennio 2022-2024 Daniele Bertolini del Ristorante La Contea e Vicepresidente Stefano Baroni di Agraria Riva del Garda.

 

In quanto rappresentanti del Comitato Tecnico Territoriale Lago di Garda-Dolomiti di Brenta, Daniele Bertolini e Stefano Baroni entrano automaticamente anche nel nuovo Consiglio della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino a fianco di Sergio Valentini e Luca Miorandi (Vallagarina), Rosario Pilati e Vera Rossi (Colline Avisiane, Faedo, Valle di Cembra), Paolo Dorigati e Rosa Roncador (Piana Rotaliana), in attesa dell’elezione di Presidente e Vicepresidente Trento-Valsugana, con cui si completeranno i rinnovi.

 

 

In allegato, immagine di Presidente e Vicepresidente e foto di gruppo del Comitato Tecnico Territoriale Lago di Garda-Dolomiti di Brenta: da sinistra a destra, Alessandro Alimena, Stefano Baroni, Luigino Leonardi, Alberta Sansoni, Rossella Gasperi, Daniele Bertolini, Lucia Minari.

More Articles ...