01
Thu, Oct

I minori di 18 anni e le persone con disabilità che si rivolgono a strutture o specialisti privati per la visita medica sportiva per attività agonistica potranno essere rimborsati dal Servizio sanitario nazionale. Il rimborso vale per le visite effettuate dal 1° settembre al 30 novembre 2020 per un limite massimo di 50 euro.

Non sono rimborsabili le visite effettuate presso strutture sanitarie accreditate per la medicina sportiva e visite in libera professione intramoenia effettuate in strutture del Servizio sanitario nazionale. Il limite massimo rimborsabile è da intendersi per la valutazione medico sportiva completa dei relativi accertamenti diagnostici e strumentali previsti dalla normativa e/o protocolli (es. compreso prova da sforzo, ECG a riposo, etc …).

 

Si invita a fare la domanda via mail al Servizio amministrazione territoriale di riferimento presentando:

  • modulo compilato (https://bit.ly/3iiWqxW)

  • copia certificazione visita medico sportiva

  • copia documentazione fiscale quietanzata

  • copia del documento di identità.

     

La domanda deve essere presentata entro e non oltre sei mesi dalla data della visita. È possibile consegnare la domanda anche allo sportello, dopo aver preso appuntamento all’ufficio anagrafe/prestazioni tramite TreC o Fast TreC (https://trec.trentinosalute.net/home), accessibili anche dal sito dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari o attraverso l’App TreC_FSE.



Di seguito gli indirizzi di posta elettronica e i riferimenti telefonici degli uffici territorialmente competenti a cui trasmettere la documentazione:

Servizio amministrazione territoriale competente

indirizzo posta elettronica

recapiti telefonici

Alto Garda e Ledro e Giudicarie

Ospedale di Arco e Tione

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ufficio di Riva Del Garda

0464

582679

Alto Garda e Ledro e Giudicarie

Ospedale di Arco e Tione

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ufficio di Tione

0465

331401

Val di Non, Valle di Sole, Rotaliana Konisberg, Paganella Ospedale di Cles

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ambito Rotaliana Paganella Cembra

0461

611263-229

Val di Non, Valle di Sole, Rotaliana Konisberg, Paganella Ospedale di Cles

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ambito Valli di Non e Sole

0461

660103-104

Ufficio assistenza aggiuntiva  Trento Valle dei Laghi

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ufficio di Trento

0461

902381- 904576

Valsugana e Tesino, Alta Valsugana e Bersntol e Primiero

Ospedale di Borgo Valsugana

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ufficio di Pergine Valsugana

0461

515153

Valsugana e Tesino, Alta Valsugana e Bersntol e Primiero

Ospedale di Borgo Valsugana

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ufficio di Borgo Valsugana

0461

755242

Valsugana e Tesino, Alta Valsugana e Bersntol e Primiero

Ospedale di Borgo Valsugana

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Ufficio di Primiero

0439

764444

Val d’Adige, Valle dei Laghi, Vallagarina e Altipiani Cimbri, Ospedale di Trento e Rovereto

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ufficio di Rovereto

0464

403683

Valle di Fiemme, Comun General de Fascia, Valle di Cembra  Ospedale di Cavalese

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ambito Fiemme

0462

242327

Valle di Fiemme, Comun General de Fascia, Valle di Cembra  Ospedale di Cavalese

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  

Ambito Fassa

0462

761038



 L'impresa

Sono partiti Yanez Borella ed Enzo Romeri per la loro nuova sfida: percorrere di corsa il Sentiero della Pace, dal Passo del Tonale alla Marmolada.

Un tragitto di importanza, fascino e cultura storica: segue a grosso modo la linea del fronte con l'Austria durante la Prima Guerra. Previsti 500km di percorrenza, con ben 32 mila metri di dislivello in positivo: partenza il 5 settembre e arrivo l'11 settembre.

Un valore aggiunto il fatto che gli atleti corrano al fianco di ADMO, Associazione Donatori Midollo Osseo, unendo la passione per lo sport e l'ambiente all'impegno sociale e umanitario.

 

Yanez Borella è un escursionista che da anni vive a Fai della Paganella, amante della montagna e dell'agonismo. Questa non è la sua prima impresa: è già stato in Cina, a Kashgar, pedalando con la sua e-bike per 10 000 km in 100 giorni; in compagnia di Giacomo Meneghello, era stato portatore di un messaggio di ecosostenibilità, soddisfando i bisogni energetici della bicicletta elettrica con un pannello fotovoltaico trainato su rimorchio. Altra sfida di Borella quella dal Trentino a Roma lungo la via Romea Germanica, di nuovo autosufficiente con un carrello legato alla vita.

 

Il percorso nelle Giudicarie

Dopo la partenza al Passo del Tonale, i due corridori sono passati per il Rifugio Passo Paradiso, la Capanna Presena, il Passo del Maroccaro; sono poi scesi al Rifugio Mandrone e al Rifugio Bedole, percorrendo poi la Val Genova fino a imboccare e risalire Val Seniciaga.

Da Passo Altar a quota 2386mslm, hanno raggiunto Ponte Zucal in Val di Borzago, di nuovo su al Rifugio Caré Alto. Seguono la Bocchetta di Conca, Bivacco Dosson, Bivacco Cunella, Bocca della Cunella, fino a Rifugio Trivena in Val di Breguzzo.

Sono poi saliti in direzione Malga d'Arnò e hanno attraversato il Passo del Frate, continuando sulle creste da Monte Corona al Doss dei Morti. In discesa poi, passando per Malga Avalina, fino a Lardaro e Agrone.

Di nuovo verso le vette, verso località Deserta, Malga Ringia, Malga Cadria, La Roda, Roccia Campel, Corno dei Giù, Bocca dell'Ussol, Gavardina, Doss dela Torta, Sella Doss dela Torta, Bochet de Slavazi. Infine le creste verso il Garda, da Monte Tofino, a Cima Parì, Cima Oro, fino ai Campi e poi a Riva.

 

In questo momento, dopo essersi diretti a Torbole e all'Altissimo, ed essere passati per Rovereto prima e Caldonazzo poi, si trovano sui monti sopra Levico Terme.

Per seguirne gli spostamenti in diretta il link

 

In foto Borelli e Romeri al Rifugio Bedole, con lo striscione di ADMO

Torna anche per il 2020 il Prendiilvolo Day, la giornata riservata ai giovani di età compresa tra i 18 ed i 32 anni residenti nella zona di competenza delle due Casse Rurali con l’obiettivo di creare un’occasione di conoscenza reciproca in un contesto informale offrendo ai ragazzi alcuni spunti di riflessione su tematiche utili alla formazione delle proprie competenze.

La meta quest’anno è il Breg Adventure Park, il Parco Avventura più grande del Trentino situato in Val di Breguzzo, alle porte del Parco Naturale Adamello Brenta.  Qui i partecipanti affronteranno emozionanti percorsi sospesi nell’aria tra tronchi, teleferiche mozzafiato, passerelle e ponti tibetani e verranno coinvolti in un avvincente percorso di Orienteering.

Tutte le attività saranno accompagnate da un tema “filo conduttore”, quello dell’Intelligenza emotiva: scopo della giornata è infatti anche quello di esercitare questo aspetto dell’intelligenza legato alla capacità di riconoscere, utilizzare, comprendere e gestire in modo consapevole le proprie ed altrui emozioni. I partecipanti potranno tastare con mano gli impatti che l’intelligenza emotiva può avere sulle performance individuali e di gruppo e affrontare, attraverso attività pratiche e riflessioni individuali e di gruppo, alcuni aspetti che influenzano le loro prestazioni e che possono essere gestiti grazie all’intelligenza emotiva (es: ansia, stress, motivazione).

Due le date: il 12 e 13 settembre e 100 i posti disponibili (50 per ogni data).  La partecipazione è gratuita.

Per partecipare è necessario compilare l’apposito form sul sito  www.prendiilvolo.it entro il prossimo 7 settembre.

In caso di richieste superiori ai posti disponibili sarà data priorità a soci e clienti delle due Casse Rurali.

Si sono tenute ieri 17 luglio le due Assemblee della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella: alle ore 15.00 l’Assemblea ordinaria per l’approvazione del bilancio e l’elezione delle cariche sociali e alle ore 17.00 l’Assemblea straordinaria chiamata ad esprimersi rispetto alla fusione con la Cassa Rurale Adamello.

L’Assemblea, presieduta dal Presidente Andrea Armanini, si è svolta presso la sede di Darzo alla presenza del Vicepresidente Luca Martinelli, del Presidente del Collegio Sindacale Sergio Toscana, del Vicedirettore Michele Pernisi, del Rappresentante Designato notaio Luigi Zampaglione e del segretario verbalizzante notaio Tiziano Gregori. Collegati in teleconferenza, per evitare assembramenti, tutti gli altri componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale.

L’assemblea ordinaria ha visto la partecipazione per delega al Rappresentante Designato di 1062 soci. Approvato il bilancio di 5,8 milioni senza nessun contrario: 96% i soci favorevoli, 3% gli astenuti, 1% i non votanti. Confermata la destinazione di 1.000.000 di Euro a fondo beneficenza per la realizzazione di tutte le iniziative di mutualità a favore di soci, associazioni, imprese e giovani del nostro territorio. L’assemblea ordinaria ha inoltre confermato la quota agevolata per favorire l’ingresso dei giovani nella compagine sociale: 70 Euro anzichè 140 Euro.

Rispetto all’elezione delle cariche sociali confermati gli amministratori Diprè Sandro in rappresentanza del territorio di Saone, Martinelli Luca e Orlandi Giuliano in rappresentanza del territorio Giudicarie Esteriori, Ceriotti Mara in rappresentanza del territorio Valsabbia e Gabrielli Eduino in rappresentanza del territorio della Paganella. Per quanto riguarda il Collegio Sindacale confermato il Presidente Sergio Toscana, il sindaco effettivo Giovanni Frattaruolo e nominati sindaci supplenti Giorgio Cimarolli e Aurelio Bizioli.

Per quanto riguarda l’Assemblea Straordinaria 2527 i soci presenti per il tramite del Rappresentante designato, di questi 2119 (84%) hanno votato favorevolmente la fusione con la consorella, 229 i contrari (9%), 126 (5%) gli astenuti e 53 coloro che non hanno espresso alcun voto.

Approvati anche lo Statuto Sociale ed il Regolamento sociale ed elettorale di cui si doterà la nuova Cassa Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella.

“Un risultato importante - commenta il Presidente Armanini – che da il via ad un cambiamento che definirei storico. I soci ci hanno dato fiducia: a noi ora il compito di proseguire questo percorso con responsabilità, con l’obiettivo di creare una nuova Cassa Rurale solida dal punto di vista bancario e capace di rispondere in modo proattivo ai bisogni del proprio territorio, sia per quanto riguarda gli aspetti economici che per quanto riguarda gli aspetti sociali e culturali, mantenendo e ampliando il nostro modello del “fare la Cassa Rurale”.

I prossimi passi? A settembre la firma dell’atto di fusione e dal 1^ ottobre è prevista la decorrenza della fusione.

Si porta a conoscenza che la Comunità delle Giudicarie ha indetto un avviso di selezione pubblica per la formazione di una graduatoria per l'assunzione a tempo determinato di personale nella figura professionale di assistente amministrativo/contabile. 

 

 

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI PERSONALE NELLA FIGURA PROFESSIONALE DI ASSISTENTE AMMINISTRATIVO/CONTABILE - CATEGORIA  C  - livello BASE – Pos. Retributiva 1^

 

Le domande dovranno pervenire presso gli uffici amministrativi della Comunità delle Giudicarie in Via P. Gnesotti n. 2 a TIONE DI TRENTO entro e non oltre

le ore 12.00 del giorno  18 SETTEMBRE 2020.

Requisiti richiesti:

TITOLO DI STUDIO:

·      DIPLOMA DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO DI DURATA QUINQUENNALE.

Al concorso possono partecipare tutti coloro che alla scadenza del bando abbiano compiuto il 18° anno di età e siano in possesso della patente di guida di categoria B.

Tutti i requisiti richiesti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione della domanda di ammissione.

Copia del bando è pubblicata sul sito della Comunità delle Giudicarie – www.comunitadellegiudicarie.it 

Per ulteriori informazioni  rivolgersi presso gli uffici al n. 0465/339555.

 

ANDALO. È con ogni probabilità M57. L’esemplare è stato trasportato dai forestali al Casteller. Catturato nella notte orso a Andalo dopo l’aggressione ad un carabiniere.

Un esemplare di giovane orso, con ogni probabilità M57, si è reso protagonista nella serata di ieri di un attacco ad un uomo ad Andalo, nei pressi del laghetto alle porte del paese, meta delle passeggiate di tanti villeggianti e residenti.

 

Attorno alle 22.30 l’orso, un esemplare di 121 chili e circa due anni e mezzo di età, ha aggredito la persona, che stava facendo una breve escursione, buttandola a terra e provocandole diverse ferite. Il presidente della Provincia ne ha quindi disposto la cattura in virtù dei poteri contingibili e urgenti che gli appartengono. La cattura è stata eseguita dal personale del Corpo forestale della Provincia, coadiuvato anche dai Vigili del fuoco e dai Carabinieri di Andalo, che nel corso della notte ha individuato l’esemplare, mentre si alimentava in alcuni cassonetti, incurante delle luci e della presenza di persone, sempre all’ingresso del paese di Andalo, in direzione Fai, e ha provveduto a narcotizzarlo. L’orso è stato quindi trasportato al Casteller.

Una notte molto difficile dunque ad Andalo, risoltasi con l’intervento del Corpo forestale della Provincia, che ha catturato quello che con ogni probabilità è M57, orso che negli scorsi mesi aveva già manifestato una indole estremamente confidente nei confronti dell’uomo, destando preoccupazione e venendo quindi monitorato nelle sue azioni. L’orso aveva infatti seguito molto da vicino degli escursionisti nei boschi dell’altopiano della Paganella, aveva fatto incursione nei centri abitati e aveva più volte rovistato nei cassonetti in cerca di cibo. Ieri sera, invece, l’attacco ad un carabiniere, che in compagnia di un’altra persona stava effettuando una breve passeggiata in attesa di prendere servizio per il turno notturno.

L’aggressione – secondo le testimonianze raccolte dai due – è stata improvvisa, senza provocazione: è avvenuta nei pressi del lago-biotopo che d’inverno è anche utilizzato come pista di fondo. L’area è adiacente a diverse attrezzature sportive (fra cui maneggio, palestra di roccia, campo da calcetto e un campeggio) ed è un punto di attrazione molto frequentato dai turisti. La cattura è avvenuta quando l’orso era ancora intento a rovistare nei cassonetti della spazzatura, in free ranging (sparando il narcotico all’orso libero) verso le 4 del mattino, con il supporto del personale veterinario specializzato. Le operazioni sono state seguite anche dal sindaco di Andalo, oltre che dal presidente della Provincia che è rimasto in collegamento costante con i forestali.

Nei prossimo giorni verranno effettuate le analisi genetiche a partire dai vestiti che indossava la persona aggredita, al fine di stabilire con certezza l’identità dell’orso.

 

È stata ultimata la distribuzione del Giornale delle Giudicarie di luglio da parte della Cooperativa sociale Lavoro, con sede in località Copera a Zuclo.

L'associazione che edita il Giornale delle Giudicarie chiede a chi non lo avesse ricevuto di segnalarlo all'indirizzo di posta elettronica This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure di chiamare il numero della cooperativa: 0465-326420 oppure quello del Giornale delle Giudicarie, 0465322934.

Chi lo vuole sfogliare online lo trova qui.

 

 

More Articles ...