14
Sun, Jul

Quando vince una, perde (o pareggia) l’altra. È questo l’andamento costante che le due compagini giudicariesi impegnate nel massimo campionato regionale d’Eccellenza hanno mantenuto fino a questo momento della stagione. Anche nell’ultima giornata, la diciannovesima, il verdetto del campo ha emesso due risultati totalmente opposti.

A sorridere questa volta, a differenza della precedente giornata, è il Comano Terme Fiavè che nella prima uscita davanti al pubblico amico ha superato per 3 a 2 gli altoatesini del San Paolo. Un match dominato per lunghi tratti dalla squadra di mister Luca Celia che ottiene così tre punti fondamentali in ottica salvezza.

Beffa finale invece per gli storesi del Calciochiese che tornano dalla lunga trasferta di San Martino con una bruciante sconfitta. All’ultimo secondo infatti, dopo una partita priva di particolari emozioni, è arrivato il gol decisivo dell’uno a zero degli altoatesini abili a trasformare un rigore concesso dal direttore di gara in piena zona cesarini. Una sconfitta che rifila nuovamente, vista anche la netta vittoria dell’Anaune Val di Non contro la Rotaliana, la compagine di Mister Fabio Berardi al terzultimo posto. Urge quindi un cambio di rotta per Capitan Zaninelli e compagni che, domenica dopo domenica, stanno trovando diversi ostacoli nella corsa verso l’ostica salvezza.

 

Sarà una domenica cruciale quella che aspetta le due compagini giudicariesi impegnate nel massimo campionato regionale. Il calendario propone infatti due match da non sbagliare per poter mettere in cascina punti importanti. 

Impegno casalingo per il Comano Terme Fiavè che andrà alla ricerca del riscatto dopo la netta sconfitta subita al “De Varda” di Mezzolombardo contro la lanciata Rotaliana. Alle “Rotte” di Ponte Arche arriverà l’ostica compagine altoatesina del San Paolo. Mister Luca Celia dovrà fare a meno di Giovannini e Bosetti fermati dal giudice sportivo e, con ogni probabilità, anche del talento rendenese Federico Lorenzi uscito malconcio dalla sfida di domenica scorsa. Per Capitan Lorenzi e compagni, alla prima uscita del 2019 davanti al pubblico amico, un match quindi da affrontare con determinazione per poter portare a casa l’intera posta in palio.

Lunga trasferta in terra altoatesina invece per il Calciochiese di Mister Fabio Berardi galvanizzato dalla vitale vittoria ottenuta in piena zona cesarini nel match contro il Termeno. Grazie ai rientranti Risatti e Nicolussi i biancoazzurri hanno ripreso la marcia e puntano dritti alla seconda vittoria consecutiva. Capitan Zaninelli e compagni saranno di scena sul campo del San Martino Moso con l’obiettivo di tornare in riva al Chiese con tre punti in saccoccia.

Per entrambe le gare il fischio di inizio è fissato per le ore 15:00.

È stata una domenica agrodolce per Calciochiese e Comano Terme Fiavè che, impegnate nel massimo campionato regionale, hanno ripreso il campionato dopo la lunga pausa invernale. 

Una vittoria ed una sconfitta: sono questi i verdetti stabiliti dal rettangolo di gioco. A gioire sono i gialloneri del Comano Terme Fiavè che, sul sintetico di Vigne di Arco (il campo amico delle Rotte è impraticabile), si è imposto con un perentorio 3 a 0 sulla compagine altoatesina del Lana. Un match dominato per lunghi tratti dai ragazzi di Mister Luca Celia che hanno sbloccato il risultato al ventesimo del primo tempo con la rete dell’esperto difensore Ambrosi. Le altre due reti sono arrivate nella ripresa con gli acuti di Bosetti e Chaizamane che hanno chiuso senza troppi problemi la contesa. Vittoria importantissima per Capitan Lorenzi e compagni che, aldilà di partire con il piglio giusto, hanno messo in cascina tre punti fondamentali allontanando ulteriormente il terz’ultimo posto ora occupato dai cugini del Calciochiese. 

La guastafeste della compagine storese del Calciochiese è invece l’Anaune Val di Non. Sul sintetico di Mezzocorona (casa dei nonesi in questo periodo invernale) va in scena un autentico scontro salvezza tra due squadre in disperato bisogno di punti. Come spesso accade in questi casi a primeggiare è la paura di perdere. Ne esce così un match equlibrato ed avaro di emozioni. A decidere la sfida è Misimi che, al trentasettesimo della ripresa, capitalizza al meglio il perfetto suggerimento di Bentivoglio battendo il debuttante portiere storese Aziri. Inutile il forcing finale dei ragazzi di Mister Fabio Berardi che si trovano ora di fronte ad una ripidissima montagna per raggiungere l’ostica salvezza: la classifica ora piange ed i biancoazzurri sono terzultimi.

 

A distanza di quasi dieci anni dal successo firmato Gianluca Faes sul rettangolo di San Lorenzo in Banale, il Calciochiese torna ad espugnare il campo del Comano Fiavé. Un successo meritato, quello dei ragazzi di mister Fabio Berardi nel turno infrasettimanale di Eccellenza: per i biancazzurri, tra l'altro si tratta della terza vittoria consecutiva (tutte senza subire reti), risultato che proietta capitan Marco Zaninelli e compagni al quinto posto in classifica a debita distanza dalla zona più calda della graduatoria. 

Dopo il battesimo di domenica scorsa ritornano in campo le due compagini giudicariesi impegnate nel massimo campionato regionale. La terza giornata di ritorno del torneo di Eccellenza propone quindi per le portacolori valligiane due impegni ostici.

Il Comano Terme Fiavè, che ha aperto il nuovo anno con un perentoria vittoria per 3 a 0 contro il Lana (sul campo neutro di Vigne di Arco causa impraticabilità del sintetico delle Rotte), è atteso da un match ostico. Capitan Lorenzi e compagni saranno infatti di scena al “De Varda” di Mezzolombardo per affrontare la lanciata matricola della Rotaliana che, dopo il pareggio maturato nel big match contro il Lavis, punta ai primi tre punti del nuovo anno davanti al pubblico amico. Si tratta di un test importante per la truppa di Mister Luca Celia che deve trovare quella continuità necessaria a staccare ulteriormente gli ultimi posti della graduatoria. 

Impegno casalingo invece per il Calciochiese di Mister Fabio Berardi che, tra le mura amiche, ha un solo risultato disponibile: la vittoria. Dopo la bruciante sconfitta nel match salvezza contro l'Anaune Val di Non (1 a 0 il risultato finale) Capitan Zaninelli e compagni devono inanellare un filotto di risultati positivi per risalire la classifica andando alla ricerca di una salvezza che appare più ostica del previsto. I biancoazzurri Storesi riceveranno al Grilli la compagine altoatesina del Termeno in cui gioca il giovane portiere scuola Pieve di Bono Franco Maestri. 

Per entrambe le sfide il fischio di inizio è fissato per le ore 15:00.

 

Si riparte. Domenica 9 febbraio si ricomincia a fare sul serio. Non c’è più tempo per esperimenti, prove ed amichevoli, quello che conta d’ora in avanti sono solo i tre punti. 

Dopo un duro mese di preparazione, e il rinvio del derby di fuoco di domenica scorsa causa neve, le due compagini Giudicariesi impegnate nel massimo campionato regionale tornano sul rettangolo di gioco con l’obiettivo di mettere fin dalle prime sfide i punti necessari per raggiungere una salvezza che si presenta, dopo un girone di andata altalenante, più ostica delle previsioni. 

Il primo impegno ufficiale del 2019 presenta subito due match impegnativi per Calciochiese e Comano Terme Fiavè.

I biancoazzurri storesi guidati da Mister Fabio Berardi, che nel corso della sosta invernale hanno recuperato quasi tutti gli effettivi (ad eccezione di Pizzini la cui stagione è ormai finita), saranno di scena sul campo “neutro” di Mezzocorona che sarà, per questo periodo, la casa dell’Anaune Val di Non (il campo di Cles è come prevedibile impraticabile causa neve). Un match ostico per Capitan Zaninelli e compagni che dovranno cercare di tornare dalla trasferta in terra rotaliana con i tre punti per poi proseguire con maggiore tranquillità il girone di ritorno.

Impegno casalingo (seppur non sul campo di casa) per il Comano Terme Fiavè che, sul sintetico di Creto (il centro sportivo delle Rotte è impraticabile) riceverà la compagine altoatesina del Lana reduce dalla roboante vittoria ottenuta nel match di domenica scorsa contro la capolista Lavis. Per i ragazzi guidati da Mister Luca Celia un test importante per allontanarsi ulteriormente dalla zona calda e pericolosa della classifica.

Per entrambe le gare il fischio di inizio è fissato per le 14:30.

"Ecco il mercoledì di coppa...". Dopo la consueta giornata di campionato di domenica scorsa spazio alla Coppa Italia con le formazioni di promozione ed eccellenza che si sfideranno per proseguire il percorso verso la finale. Quest'anno le Giudicarie, preso atto delle eliminazioni di Comano Terme Fiavè e Calciochiese, sono rappresentate dalla Condinese. I canarini del presidente Thomas Galante, dopo aver avuto la meglio nel primo triangolare su Arco e Cavedine Lasino, sfideranno l'Aquila Trento.

Page 4 of 4