27
Mon, Sep

 

PINZOLO. L'Azienda per il Turismo, in coordinamento con l'Assessorato al Turismo della Provincia autonoma di Trento e grazie alla collaborazione del Comune di Pinzolo che ha messo a disposizione le opportune sedi, ha attivato un servizio di tamponi rapidi a favore di residenti e ospiti che si svolgerà, nel mese di agosto, in giorni prestabiliti, dalle 18 alle 20, alternativamente a Madonna di Campiglio e Pinzolo.

 

Il servizio nasce dalla necessità, a partire dal 6 agosto prossimo, di possedere il green pass per la fruizione di svariati servizi turistici locali, come previsto dall'ultimo decreto legge in materia di emergenza Covid-19, per le persone di età superiore ai 12 anni.

 

Un’opportunità in più - ha commentato il presidente di Azienda per il Turismo Tullio Serafini, a conclusione dell’odierna riunione di coordinamento con la Provincia - che riteniamo un importante valore aggiunto alla sicurezza e alla tranquillità dei nostri ospiti durante le vacanze. Ci siamo attivati sinergicamente con l’Assessorato al turismo, la Task force provinciale, le aziende per il turismo e l’Azienda provinciale servizi sanitari. Un grazie particolare al Comune di Pinzolo per aver messo a disposizione due sedi adeguate al servizio”.

 

 

I DETTAGLI DEL SERVIZIO

 

Periodo

da sabato 7 a domenica 29 agosto 2021

 

Orario

dalle 18.00 alle 20.00

 

Luoghi e date

 

Madonna di Campiglio, presso il Centro operativo emergenza - Coe (ingresso sud galleria), terzo piano parcheggio multipiano, di fronte alla biglietteria dell'impianto Pinzolo - Campiglio Express, nelle seguenti date: sabato 7 e domenica 8, giovedì 12, domenica 15, giovedì 19, domenica 22, giovedì 26, domenica 29 agosto.

 

Pinzolo, presso palestra dell'Istituto Comprensivo val Rendena, via della Pace 10, nelle seguenti date: martedì 10, sabato 14, martedì 17, sabato 21, martedì 24, sabato 28 agosto.

 

Prenotazione

telefonica obbligatoria, chiamando il numero 331 9726458, dalle 14.30 alle 17.30 a partire da mercoledì 4 agosto fino a fine periodo.

 

Prezzo

Il tampone costerà all’utente 22,00 euro per gli adulti e 12,00 euro per i ragazzi 12-18 anni (il prezzo potrà subire variazioni in base alle direttive nazionali e provinciali); pagamento esclusivamente in contanti presso il punto di erogazione del servizio.

 

PINZOLO. “La musica unisce” è il motto dell’Orchestra giovanile di fiati dell’Euregio che ieri al Paladolomiti di Pinzolo ha chiuso tra gli applausi il primo dei tre concerti estivi programmati in Trentino, Alto Adige e Tirolo. Composta da 57 elementi, espressione dei tre territori alpini, l’orchestra ha incantato il pubblico con brani di Gioacchino Rossini, Alfred Reed, Gustav Mahler e Itaru Sakai. Sul palco di Pinzolo si sono succeduti tre direttori - rappresentanti dei tre land - Wolfram Rosenberger, Johann Finatzer e Franco Puliafito. La tournée estiva continuerà con altri due concerti: oggi (31 luglio 2021) ad Appiano e domani (1 agosto 2021) ad Innsbruck.


Ieri sera ha portato il saluto della Giunta provinciale l'assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo Roberto Failoni. “E’ un piacere – questo il suo commento commento – vedere all’opera tanti giovani musicisti di talento provenienti da Tirolo, Alto Adige e Trentino. E’ la miglior dimostrazione che la musica unisce e avvicina. Con lo stesso spirito a Moena si è tenuto l'Euregio Sport Camp che ha coinvolto numerosissimi ragazzi provenienti dai tre territori per vivere un’esperienza fatta di sport ma anche di reciproca conoscenza”.

 

 

Fondata nel 2015, l’Orchestra giovanile di fiati dell’Euregio è composta dai migliori giovani musicisti provenienti dalle Federazioni bandistiche del Tirolo, dell’Alto Adige e del Trentino. In occasione della commemorazione del centenario dell‘entrata in guerra dell‘Italia tenutasi a Innsbruck e durante la festa dell‘Euregio ad Hall, la Banda giovanile di fiati dell‘Euregio ha conquistato il cuore del pubblico. 

Dal 2016 e grazie all’Euregio Music Camp, la collaborazione tra i tre territori in questo ambito ha fatto un salto di qualità ed è diventata parte integrante del programma annuale dell’Euregio. 

La cultura, e in modo particolare la musica, - spiegano i tre direttori - unisce le persone. Con l‘Euregio Music Camp, abbiamo dato ogni anno a giovani musicisti l‘opportunità di suonare insieme nella Banda giovanile di fiati dell‘Euregio, di stringere nuove amicizie e di fare preziose esperienze nell’ambito di una mini tournée concertistica nei tre territori”. 

L’Euregio music camp è organizzato dall’ufficio comune dell’Euregio, in collaborazione con le Federazioni bandistiche del Tirolo, dell’Alto Adige e del Trentino. Per una settimana i giovani musicisti hanno potuto incontrarsi e suonare insieme, rafforzando l’identità dell’orchestra. Nel 2021 il Camp si è svolto a Steinach am Brenner dal 24 luglio e si concluderà con il concerto di domani ad Innsbruck. 

Al termine della settimana e sulla scia del successo riscosso gli anni scorsi, la Banda giovanile di fiati dell’Euregio 2021 ha deciso di replicare i concerti in ciascuno dei tre territori: a Pinzolo ieri 30 luglio; ad Appiano, oggi, sabato 31 luglio; e ad Innsbruck, domenica 1 agosto 2021. 

Info: www.euregio.info/musiccamp  

 

PINZOLO. Si terrà venerdì 30 luglio, alle 20.45 presso il Paladolomiti a Pinzolo, il concerto dell'Orchestra giovanile di fiati dell'Euregio, primo dei tre appuntamenti concertistici che concludono l'Euregio Music Camp tenutosi questa settimana a Strinach-Brennero. Il secondo si terrà a Dobbiaco il 31 luglio (Centro culturale Euregio Gustav Mahler) e il terzo e conclusivo a Innsbruck (Innenhof der Hofburg) il primo agosto. Frutto dell'attività culturale promossa dall'Euregio Tirolo, Alto Adige e Trentino, il progetto dell'Orchestra giovanile di fiati, costituita dai migliori giovani musicisti provenienti dalle Federazioni bandistiche delle due province autonome e del land del Tirolo, è nato nel 2015, in occasione della commemorazione del centenario dell'entrata in guerra dell'Italia, con l'obiettivo di far crescere il significato e i valori dell'"Europa delle Regioni". "Ogni anno - spiegano i promotori - partecipando all'Euregio Music Camp, i giovani musicisti hanno l'opportunità di suonare insieme, stringere nuove amicizie e fare preziose esperienze nell'ambito di una mini tournée concertistica nei tre territori".

 

 

Il motto dell'orchestra, composta da 45 giovani, è "La musica unisce", leitmotiv che è anche la "guida" del lavoro didattico durante il camp e dell'attività di direzione condotta dai tre maestri che la dirigono: l'austriaco Wolfram Rosenberger, l'altoatesino Johann Finatzer e, per il Trentino, il maestro e compositore di brani originali per banda Franco Puliafito. Per quest'ultimo, il concerto di Pinzolo è anche un po' un "ritorno a casa" visto che in passato ha diretto la Banda comunale del capoluogo della Val Rendena.

Il programma del concerto prevede l'esecuzione di sei brani che appartengono a: Gioacchino Rossini (Ouverture dal "Guglielmo Tell"), Alfred Reed ("Puncinello Ouverture"), Borodin ("Principe Eugenio" da "Il principe Igor"), Gustav Mahler (6° movimento della 3° sinfonia), Itaru Sakai ("The 7th Night of July") e Frank Ticheli ("Veseuvius"). Ciascuno dei tre maestri dirigerà l'esecuzione di due brani.

Una bella occasione, quella di venerdì, per scoprire una importante realtà musicale giovanile e tornare, finalmente, ad ascoltare musica dal vivo al Paladolomiti.

Il camp musicale e la mini tournée sono organizzati dall'Ufficio comune dell'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino in collaborazione con le rispettive Federazioni bandistiche e gli enti locali delle località di svolgimento dei concerti. L'ingresso è libero con prenotazione presso la Biblioteca comunale di Pinzolo (t. 0465 503703).

 

PINZOLO. Quest'anno il Premio Internazionale di Solidarietà Alpina celebra, a Pinzolo il 18 settembre prossimo, il 50mo anno dalla sua fondazione: un'edizione speciale, di grande soddisfazione per il suo ideatore cav. Angiolino Binelli, per i componenti del Comitato, per quanti hanno ricevuto la Targa d'Argento, per i famigliari delle Medaglie d'oro alla memoria, per la Comunità di Pinzolo e per l'intero popolo della montagna.

 

 

In questa particolare circostanza, la scelta del premiato non poteva che cadere su una persona di grande spessore per umanità, un uomo semplice, umile, un interprete vero dei valori tipici della gente di montagna.

 

Le sue straordinarie imprese - il secondo alpinista italiano, dopo Reinhold Messner, ad aver completato la salita dei 14 Ottomila senza utilizzare le bombole d'ossigeno – che hanno messo in evidenza la sua impareggiabile competenza alpinistica, non hanno scalfito la natura generosa e lo spirito con cui si è sempre prodigato in aiuto del prossimo, con numerosi interventi di soccorso in particolare dove l'aria si fa rarefatta.

 

Il Comitato non ha avuto dubbi nell'assegnare la 50^ Targa d'Argento a Silvio "Gnaro" Mondinelli con la seguente motivazione: "A un uomo vero, sensibile, dotato di grande energia e di straordinarie capacità alpinistiche, che nel momento del bisogno non ha esitato a mettere a disposizione di chi si è trovato in difficoltà".

 

Dopo aver trascorso molti anni inseguendo le altissime quote, Gnaro decide che è tempo di restituire qualcosa alle popolazioni che abitano ai piedi dell'Himalaya. Si impegna così in attività di solidarietà e di raccolta fondi per aiutare la popolazione Sherpa, grazie alle quali ha finanziato la costruzione e la gestione di una scuola per 80 bambini a Namche Bazar. Nel 2005, tramite la ONLUS "Amici del Monte Rosa" da lui fondata, costruisce ed attrezza un "Trauma Point" sulla via che collega Kathmandu a Pokara, con lo scopo di assistere le numerose vittime degli incidenti stradali.

 

Come da tradizione, durante la cerimonia, verrà consegnata la Medaglia d'Oro alla memoria ai famigliari di Sergio Francese, caduto il 5 settembre 2020 all'età di 55 anni sulla Piramide della Cima Grande di Lavaredo, nel Comune di Auronzo di Cadore, durante un'esercitazione congiunta del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico con la Guardia di Finanza.

 

La cerimonia della consegna avrà luogo sabato 18 settembre alle ore 12 nell'auditorium del Paladolomiti, alla presenza di autorità civili, militari e religiose, degli amici del Premio e delle delegazioni di Soccorso Alpino, nel rispetto dei protocolli previsti dalla normativa Covid-19. Sarà introdotta e accompagnata dai canti del Coro Presanella.

 

Il venerdì mattina Gnaro Mondinelli incontrerà gli alunni dell'Istituto Comprensivo Val Rendena ai quali presenterà un filmato sulla sua attività e trasmetterà loro quei valori ispirati alla solidarietà e all'altruismo che lo hanno contraddistinto.

 

Nella serata di venerdì 17 è previsto un incontro aperto al pubblico con la proiezione del film "Oltre i 14 Ottomila" con la testimonianza del protagonista.

 

More Articles ...