27
Mon, Sep

Sabato 18 settembre, alle 12 presso il Paladolomiti a Pinzolo, sarà consegnata la 50^ Targa d'argento del Premio internazionale di Solidarietà alpina ideato mezzo secolo fa dal cavaliere Angiolino Binelli, esempio di tenacia, sincerità, altruismo e impegno per il prossimo.

Il premiato di quest'anno, Silvio "Gnaro" Mondinelli incarna perfettamente i valori del Premio: da una parte è ed è stato un grande alpinista, originario della Val Trompia, ma alpinisticamente cresciuto in Piemonte, sulle pareti del Monte Rosa; dall'altra è ed è stato promotore di numerosi progetti di aiuto e solidarietà.

Un anniversario importante, quello di quest'anno, di grande soddisfazione per il suo ideatore Angiolino Binelli, per i componenti del Comitato, per quanti hanno ricevuto la Targa d'Argento, per i familiari delle Medaglie d'oro alla memoria, per la Comunità di Pinzolo e per l'intero popolo della montagna.

Mondinelli è stato il secondo alpinista italiano, dopo Reinhold Messner, ad aver completato la salita dei 14 Ottomila senza utilizzare le bombole d'ossigeno. Di straordinaria competenza alpinistica, si è inoltre sempre prodigato in aiuto del prossimo, con numerosi interventi di soccorso in particolare dove l'aria si fa rarefatta.

Dopo aver trascorso molti anni inseguendo le altissime quote, Gnaro decide che è tempo di restituire qualcosa alle popolazioni che abitano ai piedi dell'Himalaya. Si impegna così in attività di solidarietà e di raccolta fondi per aiutare la popolazione Sherpa, grazie alle quali ha finanziato la costruzione e la gestione di una scuola per 80 bambini a Namche Bazar. Nel 2005, tramite la ONLUS "Amici del Monte Rosa" da lui fondata, costruisce ed attrezza un "Trauma Point" sulla via che collega Kathmandu a Pokara, con lo scopo di assistere le numerose vittime degli incidenti stradali.

La Medaglia d'Oro alla memoria sarà consegnata ai familiari di Sergio Francese, caduto il 5 settembre 2020 all'età di 55 anni sulla Piramide della Cima Grande di Lavaredo, nel Comune di Auronzo di Cadore, durante un'esercitazione congiunta del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico con la Guardia di Finanza.

Venerdì sera, al Paladolomiti, ore 21.00, serata pubblica con Silvio Mondinelli che commenterà la proiezione del film "Oltre i 14 Ottomila" (ingresso gratuito con obbligo di green pass e prenotazione presso la Biblioteca di Pinzolo, This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.). Al mattino incontrerà gli alunni dell'Istituto Comprensivo Val Rendena.




 

Convegno sulla gestione delle malghe e degli alpeggi in Trentino al PalaDolomiti a Pinzolo. Appuntamento domenica 19 settembre 2021 ore 20.00. Evento gratuito su prenotazione (info al link)

 

PINZOLO. Un Convengno per trattare un tema di interesse comune quello che si terrà domenica 19 settembre al PalaDolomiti di Pinzolo: La gestione delle malghe e degli alpeggi in Trentino, tra opportunità e criticità. L'evento è promosso da Unione Allevatori Val Rendena, organizzato dall'Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio, con il supporto di Comune di Pinzolo, Pro Loco Pinzolo, Comitato Giovenche di Razza Rendena.

Un programma ricco: dalle 18.00 alle 19.30 in piazza S. Giacomo ci sarà apericena con musica a cura della Pro loco di Pinzolo; alle ore 20.00 al Paladolomiti l'inizio del convegno con ingresso a partire dalle 19.30.

 

Interverranno:

  • Roberta Raffaetà, Professoressa di Antropologia Culturale - Ca' Foscari Università degli Studi di Venezia: L'ecosistema malga tra passato, presente e futuro

  • Roberto Mantovani, Professore ordinario in Zootecnica generale e miglioramento genetico - Università degli Studi di Padova:La Razza Rendena quale stumento di valorizzazione dell'offerta turistica della Val Rendena

  • Giannandrea Mencini, Giornalista e saggista: Le mani sulla montagna: le speculazioni sulle Terre alte

  • Linda Calandra, Docente di Geografia presso il Dipartimento di Scienze Umane - Università degli Studi dell'Aquila: Per una geografia delle speculazioni: dai pascoli d'Abruzzo, uno sguardo sul Paese

  • Michele Corti, Docente di zootecnia - La Statale Università degli Studi di Milano: Le valenze multifunzionali delle malghe alpine e le conseguenze delle derive speculative

  • Bruno Zanon, Docente universitario - Università degli Studi di Trento: Il paesaggio alpino: plasmato dalle attività agro-pastorali, frequentato dai turisti

  • Herbert Dorfmann, Deputato presso il Parlamento europeo: La politica agricola comune? Sbagliata o interpretata male?

    A seguire Tavola Rotonda, modera il convegno Corrado Tononi, Euregio Media Group.

 

 

L'evento si svolgerà nel rispetto delle normative per il contenimento della diffusione del virus COVID-19 la partecipazione al convegno si svolge secondo le seguenti modalità:

green pass obbligatorio

mascherina obbligatoria (ffp2 o chirurgica) e distanziamento durante l'accesso e gli spostamenti in sala

- igienizzazione delle mani all'ingresso

- misurazione della temperatura all'ingresso

- posti limitati con accesso contingentato e prenotazione online al seguente

 

Info al Link

 

Opere strategiche, approvato il cronoprogramma. La Giunta provinciale ha approvato il cronoprogramma presentato dai commissari straordinari per l’avanzamento delle cinque grandi opere strategiche previste in Trentino.

 

Con delibera proposta dal presidente della Provincia autonoma di Trento, l’esecutivo ha avallato la tabella di marcia per la riorganizzazione della SS 47 della Valsugana tra Castelnuovo e Grigno (incarico assegnato a Stefano Torresani), la variante di Pinzolo (Massimo Bonenti), ciclovia del Garda (Francesco Misdaris), il sottopasso di collegamento tra la statale del Brennero e la zona produttiva di Spini di Gardolo (Gianfranco Cesarini Sforza), la messa in sicurezza della strada statale 12 a Ravina di Trento (Mauro Bonvicin).

 

Per la circonvallazione di Pinzolo, il cronoprogramma prevede entro la fine del 2025 la sottoscrizione del verbale di consegna anticipata dell’opera.

 

 

Riguardo alla ciclovia del Garda il completamento dell’opera è previsto nella prima metà del 2025.

 

Per il sottopasso di collegamento tra la statale del Brennero e la zona produttiva di Spini di Gardolo la conclusione dell’opera è prevista entro la fine del 2024.

 

La messa in sicurezza della strada statale 12 a Ravina di Trento vede la consegna anticipata delle opere per l’utilizzo viabilistico all’inizio del 2025.

 

Riguardo all’opera S-369 “Riorganizzazione della S.S. 47 della Valsugana” l’esecuzione è stata prorogata di 10 mesi per rispondere in fase progettuale alla richiesta di concertazione in relazione alle richieste avanzate dalle amministrazioni locali del territorio interessato.
La conclusione della fase di esecuzione dell’infrastruttura è prevista entro i primi mesi del 2027.

 

 

PINZOLO. E' ufficialmente chiusa l'ottava edizione della mostra “Artisti in Rendena” curata da Terri Gueret che è stata ospitata al Paladolomiti di Pinzolo dal 18 agosto all'1 settembre.

 

Una kermesse di opere di vario genere che ha riunito l'arte di 31 artisti locali, riscuotendo successo tra i visitatori, almeno 1000 nell'arco di due settimane.

 

Lo spettacolo continua con la raccolta - sotto forma di rivista online - di alcuni scatti di “Artisti in Rendena”. Un lavoro di grafica a cura di uno degli artisti, Udalrico Gottardi, per chi non avesse avuto la possibilità di visitare l'esposizione o per chi volesse poterne rigodere una seconda volta sfogliando virtualmente alcune immagini dei capolavori presenti.

 

Clicca qui per accedere al link.

 

More Articles ...