14
Tue, Jul

La banda ultra larga è già disponibile a Carisolo

Carisolo
Typography

Sono più di 1800 le unità immobiliari cablate nell’ambito del progetto BUL di Infratel, attuato da Open Fiber in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento

Una nuova infrastruttura interamente in fibra ottica è già a disposizione dei cittadini di Carisolo, che possono così navigare con una velocità di connessione fino a 1 Gigabit per secondo e beneficiare di performance elevatissime: Open Fiber, la società concessionaria del bando pubblico di Infratel per la copertura delle aree bianche della Provincia Autonoma di Trento, ha infatti ultimato i lavori di cablaggio che hanno dotato il territorio comunale di una rete in modalità FTTH (Fiber To The Homefibra fino a casa), che abilita tutti i servizi di ultima generazione.

Il valore complessivo del bando per la copertura delle aree bianche o “a fallimento di mercato” della Provincia Autonoma di Trento è di circa 72 milioni di euro e interessa 230mila unità immobiliari, per un totale di 308mila abitanti.

Sul territorio di Carisolo sono state collegate complessivamente oltre 1800 immobiliari, attraverso una rete di oltre 8 chilometri. Open Fiber, grazie all’accordo raggiunto con Trentino Digitale e in virtù della collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento, ha realizzato oltre il 90% dell’infrastruttura mediante il riutilizzo di reti esistenti, aeree e interrate, minimizzando i disagi per i cittadini.

“Si tratta di un’importante innovazione per i cittadini e per le aziende – spiega il Sindaco di Carisolo, Arturo Povinelli – e siamo convinti che possa rappresentare una grande occasione di rilancio per tutto il territorio. In questo periodo di emergenza Covid-19 ci siamo resi conto ancora una volta del valore di una connessione veloce e stabile, che abilita nuove opportunità lavorative anche in modalità smart working, esigenza quanto mai immediata per tante famiglie che oggi devono anche gestire la didattica dei propri figli attraverso videoconferenze con le scuole”.

La fibra ottica rappresenta un’opportunità anche per i diversi comparti economici, ad esempio il turismo e le imprese locali. “Sul nostro territorio – spiega ancora il sindaco Povinelli – operano artigiani e piccole imprese che hanno bisogno di connessione. La nostra valle vive anche di turismo ed oggi gran parte delle prenotazioni turistiche avvengono on line e la posta elettronica rappresenta uno strumento di lavoro indispensabile per le aziende”.

Azzerare il divario digitale significa per un territorio aumentare la propria attrattività. “A Carisolo – sottolinea a questo proposito il sindaco – vivono persone che hanno fatto del territorio una scelta di vita, beneficiando anche di una seconda casa. Un territorio connesso è un territorio che ti permette di vivere in un contesto naturalistico unico, restando collegato al resto del mondo. Questa è la società del domani su cui vogliamo investire in termini di qualità e servizi, grazie anche all’attenzione della Provincia autonoma di Trento”.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati

“È importante ricordare che, qualora i cittadini vogliano richiedere l’attivazione,  dovranno rivolgersi a uno degli operatori partner di Open Fiber (dal sito https://openfiber.it/verifica-copertura/) – conclude Povinelli -, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità”.