17
Sat, Apr

Un grande regalo per Jonathan

Carisolo
Typography
L’US Carisolo, grazie al contributo della Provincia, ha regalato ad un ragazzo della comunità rendenese, una bici a pedalata assistita, equipaggiata con una carrozzina e utilizzabile in tandem da una persona diversamente abile e dal suo accompagnatore.  
 
L’obiettivo era di consentire ad una persona diversamente abile di partecipare all’attività sportiva promossa per i ragazzi della zona.
 
La bella idea è partita dall’Unione Sportiva Carisolo che ha deciso di adoperarsi per acquistare una bici duetto-electro, bici a pedalata assistita, equipaggiata con una carrozzina e utilizzabile in tandem da una persona diversamente abile e dal suo accompagnatore.  
 
 
Grazie anche al contributo della Provincia autonoma di Trento, che ha interamente sostenuto la spesa per l’acquisto, l’obiettivo è stato raggiunto. La consegna del mezzo è stata effettuata all’esterno del palazzetto dello sport, nella giornata di domenica 28 marzo. Presenti il sindaco di Carisolo Arturo Povinelli, l’assessore allo sport Richard Maestri, l’assessore provinciale al Turismo e attività sportive Roberto Failoni, il presidente della Pro Loco Graziano Righi e il presidente dell’U.S. Carisolo Walter Maestri con alcuni consiglieri della Società sportiva.
 
L’Unione Sportiva di Carisolo è fra le realtà sportive più strutturate della Val Rendena, da sempre impegnata a 360 gradi nella promozione dello sport ed in particolar modo fra i giovani. 
 
Il presidente Walter Maestri ha ringraziato la Provincia autonoma di Trento per aver dato la possibilità all'Unione Sportiva di Carisolo di poter usufruire dell’importante contributo e poter regalare quest’opportunità ad un giovane disabile di Carisolo. 
 
Da parte sua, l’assessore provinciale Roberto Failoni ha ringraziato l’Unione Sportiva di Carisolo per la sensibilità dimostrata e soprattutto per aver saputo cogliere una delle opportunità che la Provincia mette a disposizione delle persone meno fortunate. Importante anche la collaborazione da parte dell’amministrazione comunale di Carisolo che ha seguito l’iter burocratico.
 
Il papà di Jonathan ha ringraziato l’U.S. Carisolo, in particolar modo per la sensibilità e la vicinanza dimostrata dalla comunità di Carisolo e dalla Provincia. 
 
Per una famiglia con disabili la vita quotidiana non è mai semplice e sapere di poter contare sul supporto della comunità, aiuta ad affrontare meglio le difficoltà.