27
Mon, Sep

 

La Cooperativa AbC IRIFOR del Trentino da sempre aderisce alle varie iniziative di informazione e prevenzione che vengono promosse da IAPB Italia Onlus, la sezione italiana dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, per sottolineare l’importanza del senso della vista e della sua prevenzione.

 

Da qualche anno, ogni estate, aderisce al progetto “La prevenzione non va in vacanza” promosso da IAPB Italia e UICI nazionale e per questo 2021 lo fa coinvolgendo quattro Gruppi Alpini del territorio trentino.

 

 

L’unità mobile oftalmica, l’ormai famoso camper rosso della cooperativa adibito ad ambulatorio oculistico itinerante, sarà impegnata tra fine agosto e inizio settembre per quattro giornate in quattro diverse località del Trentino per offrire screening gratuiti ai volontari dei Gruppi Alpini di Malè (30/08), Cles (31/08), Fiera di Primiero (01/09) e Storo (04/09).

 

La Cooperativa in queste giornate vuole ricordare come la salute degli occhi non conosca stagione, ma sia un elemento a cui prestare attenzione durante tutto l’anno; per questo oltre alle visite oculistiche è stata organizzata ieri (26 agosto) una serata informativa, con collegamento online aperto a tutti i Gruppi ANA della Provincia, con il medico oculista dott. Mauro De Concini e verranno distribuiti i materiali di IAPB Italia con i consigli utili per la cura dei propri occhi e le informazioni relative alle principali patologie visive.

 

La scelta dei destinatari diretti della campagna è data dalla ormai pluriennale collaborazione con la Sezione ANA di Trento, che conta circa 23.000 associati, e con la quale AbC IRIFOR negli anni si è spesso interfacciata per coinvolgere i volontari dei vari gruppi e delle varie zone del territorio provinciale in attività di vario tipo a favore di ciechi, ipovedenti e sordi e per sensibilizzare la popolazione.

 

La proposta è stata accolta con favore dalla Sezione di Trento dell’ANA e il suo Presidente Paolo Frizzi racconta come “questa nuova collaborazione con AbC Irifor sia una preziosa opportunità per i nostri soci prima ancora che un dovere chiamato prevenzione. La tempestiva diagnosi di qualsiasi malattia è infatti anche un indiscusso vantaggio comune in termini di riduzione dei costi per la collettività, le famiglie, le organizzazioni sanitarie, prima ancora che per il singolo. La possibilità di ‘fare squadra’ con AbC Irifor è dunque per gli Alpini trentini una prova concreta che il condividere esperienze e fare rete è un beneficio per tutti ma anche un dovere per ciascuno di noi”.

 

La Cooperativa ha deciso di coinvolgere alcuni gruppi territoriali” spiega il direttore Ceccato “anche a titolo di riconoscimento per l’impegno e la disponibilità dimostrati da sempre sia nei confronti dei disabili sensoriali sia nei confronti della società in generale, considerando i preziosi contributi che i Gruppi Alpini Trentini hanno donato nelle più disparate situazioni emergenziali insieme alla Protezione civile – non da ultimo l’emergenza Covid 19 – e nelle iniziative di solidarietà e attenzione attivate nel tempo”.

 

 

STORO. Il direttivo del Circolo storese della rinnovata Associazione Cristiana Lavoratori Italiani, riunitosi in più occasioni nell’ultimo mese, sotto la presidenza di Claudia Ferrari - insegnante elementare presso la scuola di Storo, eletta poco meno di 11 mesi fa alla guida del Circolo - ha messo in cantiere una simpatica iniziativa culturale e ricreativa.

Lo scopo è quello di ricompattare i Soci, vecchi e nuovi, dispersi e risorti dopo il Covid-19), rinnovare relazioni di amicizia con tutti i simpatizzanti (TUTTI SONO INVITATI ad intervenire), rinsaldare vecchie e attivare nuove collaborazioni con altre associazioni locali.

In questa ‘’festa degli aclisti’’, programmata per sabato 4 settembre prossimo alle 20.30 presso il Teatro dell’Oratorio di Storo, saranno presenti il Museo Grande Guerra della Valle del Chiese di Bersone, la Filodrammatica ‘El Grotél’ di Condino, e l’Associazione Culturale ‘Il Chiese’.

Mentre alcuni esperti parleranno del primo conflitto mondiale, di episodi e vicende realmente accadute nella nostra valle negli anni 15-18 del secolo scorso, il Grotél condinese metterà invece in scena un paio di brevi ma significative rappresentazioni locali in chiave dialettale .

All’Associazione Culturale ‘’Il Chiese’’ compete invece una presenza più defilata, ma non meno sostanziosa. “Essa infatti - sottolinea il suo portavoce e referente Giacomo Radoani - fornirà i 13 volumi di storia locale fra cui tutti gli intervenuti potranno scegliere un libro in omaggio”.

La serata dal nome ‘’RI-TROVIAMOCI’’ sarà arricchita infine con un paio di canti e la lettura di alcuni passi tratti dai diari o memorie relativi alla Prima Guerra Mondiale.






 

La sera del 26 agosto 2021 a Storo si è tenuto il Consiglio comunale al cui ordine del giorno vi era un solo punto. Una cosa insolita ma necessaria poiché entro il 31 agosto bisognava deliberare in merito al bando di gara della Provincia circa la distribuzione del gas naturale all’interno del territorio.

Noi – dice in tal caso il capogruppo di minoranza Giuseppe Gallo - ci siamo sottratti al nostro dovere votando a favore, anzi è stata l’occasione per porre un’interrogazione urgente rispetto alle reiterate convocazioni del Consiglio in modalità videoconferenza. Avevamo protestato al precedente Consiglio, disertando la seduta ma a nulla è valso perchè al parlamentino di paese la cosa va forse un po' stretta”.

Al perché si continuano a convocare i Consigli in modalità videoconferenza laddove si autorizzano e patrocinano feste, la consigliera Nicoletta Giovanelli ha risposto che alla festa si poteva accedere solo con green pass e che la stessa era stata autorizzata dalla polizia amministrativa, trascurando il fatto che il sindaco è l’autorità di pubblica sicurezza.

 

 

Ma su la questione Giuseppe Gallo va oltre. “ Noi del gruppo consiliare Progetto 2000 non abbiamo nulla in contrario con le feste in senso lato, anzi è estremamente favorevole a eventi ricreativi per la comunità, ma replichiamo che il green pass non può essere motivo per non convocare i consigli in presenza, non è sinonimo di sicurezza, lo dimostrano i ripetuti contagi anche tra i vaccinati (non ultimo il contagio avvenuto nel nosocomio di Tione di Trento); ribadiamo che la sala consiliare offre ampi spazi atti a garantire le misure di sicurezza imposte e i Consigli comunali normalmente si svolgono in modo ordinato senza creare assembramenti a differenza di altre situazioni. Non sono pertanto comprensibili le motivazioni, tant’è che senza andare lontano i colleghi di Condino, ma ce ne sono tanti altri, svolgono l'assemblea in presenza. Quindi possiamo solo ipotizzare che forse vi è la volontà di accontentare le esigenze personali di qualcuno”.

Su eventuali aggiustamenti di tiro ora ci si aspetta che la maggioranza faccia sapere la sua versione.

 

 

STORO. Un simile imprevisto al Crossdromo di Storo non si era mai verificato: trattasi molto probabilmente di un addetto ai lavori che - per cause tutte da verificare - si trovava nei pressi dell'area circoscritta.

 

 

Stiamo parlando dell'incidente avvenuto nel primo pomeriggio di oggi - domenica 22 agosto - presso l'impianto di Fontana Bianca dove era in corso una delle varie prove valide per il Campionato Regionale di Moto Cross.

L'impianto motoristico, gestito dalla scuderia del posto, è dislocato poco distante dalla provinciale numero 69 per Bondone e a due passi sia dal CRM che da un allevamento di pollame.

 

L'andirivieni di piloti si andava a quell'ora intensificando considerato che la kermesse già faceva rilevare i primi riscontri utili a fare classifica. L'uomo, dai primi accertamenti, sembra sia stato urtato da una delle due ruote. Le conseguenze hanno indotto i soccorsi a non sottovalutare situazione e condizioni.

 

Gli ambulanzieri - che per ragioni di servizio già erano in loco - trattandosi di un possibile codice rosso hanno ravvisato che era il caso di trasferirlo presso il centro ospedaliero di Largo Medaglie d'Oro: presentava infatti contusioni e ferite agli arti inferiori.

 

 

 

 

 

 

More Articles ...