16
Tue, Jul

Bolbeno, 242 mila passaggi, 1600 abbonamenti stagionali, 1100 kit per lo sci noleggiati. I numeri record festeggiati con una cena alla Contea

Borgo Lares
Typography

BORGO LARES- Oltre duecentoventi partecipanti alla tradizionale cena di fine stagione del Centro Sci di Borgo Lares per festeggiare delle cifre da record. La serata di mercoledì 12 aprile al ristorante “La Contea” di Bolbeno ha rappresentato un’occasione per ringraziare tutte le persone che si sono impegnate per il funzionamento del Centro Sci gestito dalla Pro Loco di Bolbeno.

Un momento in cui si sono tirate le somme, rendendo noti i dati più significativi del periodo invernale appena giunto al termine e nella quale si è parlato anche di progetti futuri: dalla realizzazione della seggiovia quadriposto all'allungamento e illuminazione dell’intera pista. Un grazie ripetuto 242.000 volte, proprio come i passaggi registrati durante i quasi 100 giorni di apertura dell’impianto, di cui 195.000 diurni e 47.000 serali. In totale, sono stati staccati 1.600 abbonamenti stagionali, è stata superata la soglia dei 1.100 kit completi per lo sci noleggiati con oltre 850 iscritti ai corsi. In località Le Coste è stato registrato, come annunciato dal sindaco di Bolbeno e presidente del Bim del Sarca Giorgio Marchetti un incremento del 15% di incassi, rispetto alla già ottima passata stagione. Ora sono ben 46 i territori con agevolazioni speciali per i residenti e le scuole materne, con un bacino potenziale di oltre 140 mila persone alla quale si aggiungeranno a breve due nuovi comuni: Pertica Bassa e Prevalle. La forte potenzialità di questa ski area è quella di offrire la possibilità praticamente e tutti di praticare sport come lo sci che in altri contesti risulta essere molto costoso e non alla portata delle famiglie con disponibilità economica limitata. Tra i principali segreti per il successo della pista più bassa d’Italia non solo la sua particolare collocazione ma anche le dotazioni tecnologiche usufruite: lo snowfacory che permette di innevare (senza l’uso di additivi) anche a temperature positive ed il mezzo battipista con sistema Laica, dotato di sensori per misurare lo strato del manto nevoso che hanno aiutato enormemente ad ottimizzare il lavoro, nonché a risparmiare energia e a ridurre del 27% il consumo d’acqua.

 

Nel corso della serata sono intervenuti il presidente dello Sci Club Bolbeno Marco Perottino, il numero uno della FISI Trentino Tiziano Mellarini, il presidente della Comunità di Valle Giorgio Butterini, l’assessore provinciale allo sport e al turismo Roberto Failoni e la consigliera provinciale Vanessa Masè.

Dopo i numeri, è stata la volta dei ringraziamenti. Un elenco molto lungo quello del presidente della Pro Loco di Bolbeno Roberto Marchetti che ha fatto gli onori di casa esprimendo la propria gratitudine alle autorità civili, ai volontari, ai dipendenti, agli sponsor e ai collaboratori che a vario titolo si impegnano per l’attività del Centro Sci. Un sentito tributo è stato rivolto a uno dei più attivi e longevi collaboratori in seno alla Pro Loco: Mario Collizzolli, premiato e applaudito per la sua straordinaria attività ultracinquantennale.

Insomma, un evento di chiusura arrivato a suggellare nel modo migliore una stagione coi fiocchi, a dimostrazione che la politica intrapresa in tale ambito continua a dare i suoi frutti.