04
Sun, Dec

Via al 19° Campeggio provinciale Allievi Vigili del Fuoco

Val di Non
Typography

 

Dopo l’allestimento del campo, nell’area sportiva di Cles, l’alzabandiera e i saluti delle autorità, è entrato nel vivo ieri sera il 19esimo campeggio provinciale degli allievi Vigili del Fuoco volontari. L’appuntamento, dopo le limitazioni della pandemia, è tornato in presenza in Trentino dopo che l’edizione del 2019 si era svolta in Austria. Andrà avanti fino a domenica 26 giugno per concludersi con la tradizionale sfilata per le vie del paese e le manovre. Tra escursioni, esercitazioni, attività nel campo, momenti di confronto e scambio di esperienze e, alla sera, anche il tempo per divertirsi e socializzare, non mancheranno gli impegni per gli oltre 900 partecipanti, tra allievi (oltre 600), accompagnatori e istruttori.

 

 

Per la Provincia autonoma di Trento ha partecipato alla cerimonia di apertura l’assessore Giulia Zanotelli. “La macchina della protezione civile della Provincia autonoma di Trento – ha detto l’assessore Zanotelli - è un’eccellenza riconosciuta a livello nazionale e internazionale. Le istituzioni sono orgogliose di essere qui con voi. Voi rappresentate il futuro della comunità trentina. Desidero ringraziare voi Vigili del fuoco ma anche le vostre famiglie che vi stanno accanto e vi supportano in ogni momento. Vi auguro che il campeggio vi porti lontano e vi faccia rimanere all’interno dei Vigili del fuoco. Grazie anche ai Nuvola che sono sempre presenti nelle iniziative svolte sul territorio. A voi tutti dunque i ringraziamenti della Giunta per il vostro operato quotidiano che per la comunità è fondamentale”.

 

 

Giancarlo Pederiva, presidente della Federazione dei Corpi dei vigili del fuoco volontari della Provincia autonoma di Trento ha sottolineato che “c’era bisogno di questo momento di incontro e scambio di esperienze”.

Oscar Betta, Ispettore dell’Unione distrettuale di Cles si è detto onorato di aver potuto ospitare e organizzare il campeggio ed ha evidenziato come la risposta e la presenza dei giovani allievi siano uno stimolo importante.

 

 

 

Hanno portato il loro saluto anche i comandanti dei Corpi dei Vigili del Fuoco volontari di Cles, Tiziano Brunelli, che ha ricordato ai giovani l’importanza di rispettare e onorare l’uniforme di Vigile del Fuoco e quello di Tuenno, Domenico Tretter, che li ha invitati a fare un’esperienza all’insegna della socialità.

Il sindaco di Cles Ruggero Mucchi ha dato il benvenuto agli allievi nel centro sportivo del paese. Quello di Ville d’Anaunia Samuel Valentini ha messo l’accento sull’importanza di fare squadra. Di un’esperienza bella e coinvolgente ha parlato il Commissario della Comunità della Val di Non Silvano Dominici. Ha portato il suo saluto anche l’onorevole Martina Loss che ha sottolineato il valore per gli allievi del fare assieme le attività previste. In molti interventi inoltre l’invito agli allievi a vivere il campeggio divertendosi, con gioia, ma anche con l’impegno necessario per rendere utile questa esperienza tenendo presente che lo scopo del campeggio è anche accrescere l’abilità dei partecipanti e rafforzare lo spirito di corpo e la capacità di lavorare in squadra, caratteristiche fondamentali nell’attività operativa che attende le ragazze e i ragazzi che entreranno nei Corpi per il servizio attivo.

Quest’anno sono 111 i Corpi con gruppi allievi presenti all’evento. Anche la Valle d’Aosta e la Lombardia partecipano al campeggio con alcuni gruppi allievi.