16
Sat, Feb

Notizie Giudicarie Esteriori

Grid List

Dopo le tre memorabili edizioni dei «Campionati Italiani di ciclismo esordienti e allievi» tenutesi dal 2016 al 2018 nella Valle delle Terme di Comano, un gruppo di appassionati locali ha deciso di proseguire l'esperienza nelle due ruote giovanili ideando la «Tre Giorni Comano Dolomiti»: la nuova manifestazione sarà organizzata da un comitato comprendente la Società Ciclistica Storo, sodalizio che già era stato protagonista del triennio tricolore, e la dinamica Comano Bike, oltre ad altri enti e associazioni di questo angolo di Trentino.

L'obiettivo della manifestazione, che sta già facendo parlare di sé tra ragazzi, tecnici e addetti ai lavori, è continuare il lavoro di promozione del territorio tramite il ciclismo giovanile, che qui ha trovato una propria culla. Già negli anni scorsi la conca che collega il Lago di Garda alle Dolomiti di Brenta è stata apprezzata meta per migliaia di giovani atleti e di famiglie, questo weekend internazionale di ciclismo giovanile si propone quindi come prosecuzione di un percorso di valorizzazione di un'autentica palestra a cielo aperto adagiata sugli Altopiani di Banale, Bleggio e Lomaso.

Mentre il comitato organizzatore sta definendo ogni aspetto connesso ai percorsi e al programma, sono state ufficializzate le date della prima edizione della «Tre Giorni Comano Dolomiti»: si comincerà nel tardo pomeriggio di venerdì 28 giugno con una "tipo pista" aperta a giovanissimi, esordienti e allievi (categorie maschili e femminili), si proseguirà sabato 29 con una cronometro aperta ad allieve ed allievi, per poi lanciarsi verso il gran finale composto dalle tre gare in linea (allievi, esordienti donne e allieve) previsto domenica 30.

Svelato anche il logo della nuova manifestazione trentina, disegnato da Nicole Salizzoni, giovane studentessa di Comano Terme che già aveva ideato il simbolo delle tre edizioni dei Campionati Italiani delle Terme di Comano. Il marchio propone una bici stilizzata andare all'assalto di alcune montagne, che non a caso sono di tinta violacea, per ricordare l'enrosadira, ovvero il particolare colore assunto dalle Dolomiti in alcuni momenti della giornata, in special modo all'alba e al tramonto. Altro colore dominante è il verde, tinta che domina la Valle delle Terme di Comano, dove non mancano le distese di prati e campi coltivati in un territorio che dal 2015 è Riserva della Biosfera Unesco.

La macchina organizzativa della «Tre Giorni Comano Dolomiti» è partita da qualche mese e le novità si susseguiranno nelle prossime settimane, con le già attive pagine Facebook e Instagram, che di giorno in giorno si focalizzeranno sui vari aspetti connessi ad un weekend estivo che promette spettacolo.

Il Gruppo di Acquisto Solidale "La formica" organizza una serata per parlare di BIODISTRETTO portando l'esperienza concreta del Biodistretto di Trento.

Si può pensare ad una realtà di questo tipo anche nelle Giudicarie Esteriori? Se parla venerdì 15 febbraio alle 20.30, presso la sala Consiliare del Comune di Comano Terme con Giuliano Micheletti, viticoltore biodinamico e portavoce dell'associazione Biodistretto di Trento. LA serata è organizzata in collaborazione con Biblioteca Giudicarie Esteriori.

 

Si è tenuta nel pomeriggio di oggi, giovedì 31 gennaio, l'inaugurazione della nuova biblioteca di Comano Terme. Presenti tra le autorità, il sindaco di Comano Terme, Fabio Zambotti, i sindaci dei quattro comuni limitrofi, Alberto Iori (Bleggio Superiore), Angelo Zambotti (Fiavè), Monica Mattevi (Stenico), il presidente della Comunità di Valle Giorgio Butterini e il vicepresidente e assessore provinciale all'urbanistica, ambiente e cooperazione, Mario Tonina. 

Si terrà sabato 2 febbraio nel teatro comunale di San Lorenzo alle ore 21.00 i Maggiordomi Spettacolo teatrale di e con Carla Marazzato, Manuele Candiago e Emanuele Pasqualini. Lo spettacolo realizzato da Pantakin Circoteatro con il sostegno di Città Teatro di Riccione è inserito nella rassegna Giudicarie a Teatro 

"Ringrazio tanto coloro che nella mia malattia hanno pregato per me. So che non pochi lo hanno fatto, sia personalmente sia insieme. Sono stato tanto aiutato dal Signore a confidare in lui, a offrire a lui le mie tribolazioni, ad abbandonare la mia vita e il mio avvenire nelle sue mani."

Advertisement

Social