30
Fri, Oct

100 km in giornata sul percorso di San Vili: Emilia Juliano e la corsa di solidarietà del 12 ottobre per Robin Hood Onlus

Giudicarie
Typography

 

È un’iniziativa originale ed importante quella sostenuta dal Consorzio per il turismo Giudicarie Centrali nel prossimo weekend.

L’ente ha infatti deciso di supportare l’ultramaratonista Emilia Juliano che lunedì 12 ottobre alle 00:10, partirà da Campiglio per una nuova sfida: percorrere il Cammino di San Vili in giornata per solidarietà.

«È la prima volta – sottolinea il direttore del Consorzio per il Turismo Giudicarie Centrali Redi Pollini – che ci facciamo promotori e main sponsor di un evento come questo, ma siamo convinti che abbia un’importanza cruciale sia dal punto di vista locale che da quello sociale».

La corsa di Juliano partirà nelle prime ore del 12 di ottobre dalla chiesa di Madonna di Campiglio e si concluderà, nel pomeriggio di lunedì, sulla porta del Duomo di Trento. Un tragitto che l’atleta dovrebbe percorrere in 14 ore seguendo tutto il percorso SAT di San Vili Basso: dalla Val Rendena, alle Giudicarie Centrali, dalle Esteriori al Lago di Toblino passando per Sopramonte ed arrivando nel capoluogo trentino.

Un’iniziativa a cui Juliano non è nuova: «da qualche mese – spiega - vivo in Italia. Sono originaria di Necochea in Argentina e organizzo da molti anni eventi sportivi di beneficenza. Un esempio è la "Maratona del Legno", nella quale ho corso 42km intorno a casa mia a Bolbeno, durante la quarantena a beneficio dell'ospedale della mia città in Argentina, per affrontare la crisi sanitaria Covid-19». Un evento seguito da molte persone sui social che ha catturato anche l’attenzione dei media trentini.

 

Lunedì sarà dunque la volta del Cammino di San Vili ed ogni chilometro percorso sarà “scambiato” con una donazione all'associazione Robin Hood di Tione di Trento. «Da quando sono arrivata qui – prosegue Juliano - sono rimasta colpita dall'acronimo "SV" che ho visto su pietre e muri mentre mi stavo allenando sui sentieri delle Giudicarie... ho iniziato a indagare di cosa si trattasse e ho scoperto che esisteva una storia dietro il luogo dove vivo adesso, molto interessante e che merita di essere conosciuta. Ho iniziato a scoprire i luoghi in cui passa il sentiero, i suoi paesaggi incredibili e il significato di ogni punto che attraversa... e la magia della strada mi ha completamente catturato».

Una proposta che non poteva passare inosservata al Consorzio, ente che, fin dal principio, si è fatto promotore attivo di questo sentiero.

«Il Cammino di San Vili – commenta il presidente del Consorzio Daniele Bertolini – è una realtà che ci sta molto a cuore. Quando abbiamo saputo di questa iniziativa ci siamo fin da subito sentiti positivamente coinvolti. Ecco perché, anche a titolo simbolico, abbiamo deciso di contribuire acquistando i chilometri che si trovano nel nostro ambito».

«Già molte persone – conclude Juliano – sia dall’Italia che dall’Argentina stanno collaborando per la raccolta fondi che permetterà di aiutare un’associazione di cui conosco il lavoro che fanno da quasi 10 anni a Tione e sono davvero gentili. Fanno volontariato per attutire il bisogno delle famiglie che non possono permettersi le spese per il cibo: un bisogno umano fondamentale che non dovrebbe mancare in nessuna circostanza. Credo che tra tutti noi possiamo fare piccoli sforzi o contributi in modo da coesistere in un luogo con pari possibilità».

Chi volesse seguire la sfida di Juliano potrà collegarsi alla pagina Facebook “San Vili X Robin Hood” al link https://www.facebook.com/sanvilixrobinhood.

Gli interessati potranno contribuire scegliendo un chilometro da 1 a 100 e facendo una donazione all’Associazione Robin Hood (Cassa Rurale Adamello - Associazione ONLUS Robin Hood "Padre Matteo D'Agnone" - IBAN: IT86U0802435660000004101589) indicando nella causale il proprio nome ed il numero del kilometro scelto. (es: Emilia Juliano - Km 10).