16
Sat, Feb

Top Stories

Come di consueto il Servizio Foreste e Fauna della Pat ha emesso il proprio resoconto sull'andamento dei grandi carnivori nell'ultimo periodo. I mesi di dicembre e gennaio hanno registrato il rallentamento pressoché totale delle attività da parte degli orsi. Gli ultimi dati di attività risalgono alla fine di dicembre (bassa valle dei Laghi). I plantigradi sulle Alpi trascorrono il cuore dell’inverno in tana, in stato di letargìa o, in rari casi, effettuando spostamenti molto limitati.I lupi sono stati invece segnalati regolarmente a volte anche nelle immediate vicinanze di centri abitati (es. in alta val di Fassa ed in alta val di Non). Ciò avviene prevalentemente di notte e può comprensibilmente preoccupare parte della popolazione. L’Amministrazione ha disposto, come è noto, il coinvolgimento delle autorità di pubblica sicurezza ed un’intensificazione del monitoraggio e del presidio, nonchè il raccordo costante con il Ministero dell’Ambiente.Per quanto riguarda infine la lince il monitoraggio condotto nelle montagne della val d’Ampola (tra il basso Chiese e la val di Ledro) dal personale forestale di zona coadiuvato anche da qualche volontario, ha consentito di fotografare ancora una volta l’esemplare B132, di quasi 13 anni di età, 11 dei quali trascorsi in Trentino. In particolare le immagini risalgono all’11 gennaio e sono state riprese in val Lorina. Rimane al momento l’unico esemplare del quale vi è certezza in provincia.

Opportunità di lavoro in Valle del Chiese. Il comune di Storo ha indetto un concorso per l'assunzione di un agente di polizia locale (categoria c) a tempo pieno, 36 ore settimanali, con contratto a tempo indeterminato. 

E' ormai diventata una piacevole e tradizionale abitudine. Oltre ad un vero e proprio "marchio di fabbrica". Stiamo parlando del calendario "Volley&Cibo&Salute" realizzato dal Team Volley C8 di Storo che anche per il 2019, accompagnerà tutti i sostenitori del sodalizio storese mese per mese.

Mercoledì 6 febbraio presso la sala riunioni della biblioteca comunale di Borgo Chiese si è tenuta la presentazione del progetto del XXI volume del Dizionario toponomastico trentino, Ricerca geografica, dedicato al territorio degli ex comuni di Brione, Cimego e Condino (ora Borgo Chiese) e Castel Condino, a cura della dott.ssa Lydia Flöss, responsabile della collana. Il volume, la cui uscita è prevista per il 2020, conterrà quasi 2500 toponimi, frutto delle ricerche effettuate da Donatella Simoni (per Brione), Osvalda Delaiti (per Castel Condino), Maria Carla Giradini (per Cimego e Ivo Butterini (per Condino). L’elenco dei nomi raccolti e le carte topografiche con la loro collocazione sono disponibili per la consultazione presso la biblioteca di Borgo Chiese fino alla fine di marzo. Si invitano tutti gli interessati a prenderne visione e ad avanzare eventuali aggiunte, correzioni o integrazioni in vista della pubblicazione definitiva. Copia del materiale sarà disponibile anche presso i municipi degli ex comuni di Brione e Cimego.

Alcuni dei ricercatori hanno dato la loro disponibilità ad essere presenti presso la biblioteca nelle giornate di lunedì 11, 18 e 25 febbraio e 18 e 25 marzo dalle 17.00 alle 18.00 per suggerimenti, curiosità, chiarimenti e ricordi

A fuoco questa notte un capannone industriale usato come magazzino dall'associazione Mato Grosso. 

C'è anche Arturo Spada residente nel Comune di Borgo Chiese tra i 15 maestri artigiani "Falegnami d'arredo" premiati ieri con dei diplomi presso la sala Marangonerie del Castello Buonconsiglio. 

Partecipando all’incontro, l’assessore provinciale all’artigianato, Roberto Failoni, ha spiegato l’importanza di iniziative dedicate alle professioni: “Uno degli obiettivi di legislatura in campo economico della nuova giunta è rendere il Trentino una società avanzata della conoscenza, investendo sulla capacità di innovazione e sul capitale umano.

 

 

L’amministrazione comunale di Pieve di Bono-Prezzo, tramite un apposito avviso, ha reso noto che intende procedere alla locazione dell’appartamento di proprietà comunale sito in Via Diaz a Prezzo (p.ed. 94 C.C. Prezzo, sub 4, fogliio 6, zona censuaria 2, categoria A/2, superficie mq 137), disponibile immediatamente. L’appartamento viene affittato non ammobiliato ed è composto da soggiorno-cucina, due stanze, bagno, disimpegno, ripostiglio e per ½ locale caldaia e giro scale. Il canone di locazione a base di gara è fissato in € 27,00 mensili, rivalutabili automaticamente annualmente secondo il 100% dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati rilevo nel mese di novembre. Le richieste di locazione con l’indicazione del canone offerto, che può essere soltanto al rialzo rispetto al canone base, dovranno pervenire al Comune di Pieve di Bono-Prezzo entro le ore 12:00 del giorno 11.02.2019. I soggetti che avanzeranno domanda dovranno dichiarare di aver visionato l’appartamento il cui appuntamento può essere fissato telefonando al Servizio Tecnico comunale al numero 0465674001.

 

"Un successo oltre ogni aspettativa". Si può riassumere così il concorso indetto dalla Banda Musicale di Pieve di Bono, presieduta da Matteo Penasa, in merito ai disegni realizzati dagli alunni di terza e quarta elementare dell'Istituto Comprensivo del Chiese di Pieve di Bono-Prezzo sulla storia dei Musicanti di Brema. 

Nell'ambito del progetto di monitoraggio sperimentale dei siti freddi (una collaborazione che vede l'Associazione Meteo Triveneto insieme ad enti quali Meteotrentino, il CNR/Isac, il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino) da alcuni anni viene monitorato il sito freddo di Avalina, posto a quota 1964 metri nel Comune di Sella Giudicarie (Roncone –Trento). 

Advertisement

Social