25
Tue, Jun

 

«È con grande piacere che l’amministrazione comunale annuncia l’installazione, uno per ogni frazione di Porte di Rendena, di 5 defibrillatori (Dae) all’interno di un progetto di cardio protezione sul territorio. Sono Dae da esterno e sono sempre a disposizione di tutte le persone, appositamente formate, che possono intervenire tempestivamente in caso di emergenza. Il progetto prevede, oltre ad acquisto e installazione su colonnine riscaldanti, anche la formazione che in un primo tempo riguarderà 7 dipendenti comunali; in primavera organizzeremo serate aperte a tutta la popolazione». Queste le parole del vicesindaco Federico Dallavalle.

 

 

Il “Dae” è uno strumento fondamentale per l’emergenza, che l’amministrazione ha ritenuto importante distribuire sul territorio, investendo in salute e sicurezza del cittadino. Durante le serate di formazione aperte alla popolazione se ne spiegheranno i funzionamenti e le modalità d’uso che, in moltissimi casi, permettono di salvare la vita. Seguirà dunque una puntuale campagna di formazione che riguarderà la popolazione, con l’auspicio di una risposta massiccia e interessata da parte della comunità.

Posizione dei Dae nel Comune di Porte di Rendena: 1) Verdesina: nei pressi del nuovo parcheggio interrato sul retro della chiesa nel percorso pedonale di accesso al parcheggio stesso; 2) Villa Rendena: nei pressi dell’ingresso a piano terra della sede municipale; 3) Javrè: nella corte d’ingresso della Cassa Rurale; 4) Darè: sull’edificio di proprietà dell’amministrazione comunale lungo la strada statale (ex sede municipale); 5) Vigo Rendena: nella corte dell’ex sede municipale, a fianco dello sportello bancomat.

 

 

PORTE DI RENDENA  - Da qualche giorno a questa parte gli agenti del Corpo di Polizia locale delle Giudicarie, sensibili e attenti su quanto avviene sul territorio, avevano  rilevato  che presso l’area ecologica di Iavrè scarti e immondizie non solo abbondavano ma venivano spalmate in maniera disordinata  pure fuori dai cassonetti.  Ora dopo ravvicinati controlli i vigili, che  hanno sede a Tione e che fanno riferimento al comandante Carlo Marchiori, sembrano aver raccolto qualche fondato indizio su coloro che in materia di rifiuti  fanno un po’ troppo a modo loro.

 

 

“Dalle sequenze in nostro possesso -dicono dal comando stazione - quel certo disordine non solo lo si intravvede ma risulta pure documentato. Tutti i materiali sono al vaglio dei nostri uffici”.

 

Si è svolta nei giorni scorsi la Festa della terza età di Porte di Rendena: un’iniziativa del Comune che ha visto il prezioso supporto di tre pro loco: quella di Vigo, di Darè e di Villa-Verdesina-Javrè. Spiega l'assessore alle politiche sociali Paola Chiappani: «Dopo la messa ci siamo spostati al tendone per il pranzo, che abbiamo organizzato appoggiandoci al catering del ristorante La Contea. Abbiamo avuto la presenza di oltre 140 persone ed è stato davvero un bel momento. Voglio ringraziare tutti i partecipanti e le molte persone che hanno contribuito all'organizzazione: si è trattato di un evento ben riuscito e che arriva dopo 2 anni in cui non avevamo potuto festeggiare insieme ai nostri compaesani pensionati».

 

L’ottavo Congresso per istruttori di alpinismo, scialpinismo e arrampicata libera del Trentino Alto Adige è stato ospitato da Porte di Rendena. Come spiega l’istruttore Mattia Malfatti: «Passione per l'insegnamento, lavoro di gruppo, autoresponsabilità (sia dell'istruttore che dell'allievo), amore per la montagna sono i principali temi emersi nella giornata di confronto alla quale hanno partecipato più di 120 istruttori del Trentino Alto Adige».

L’incontro è stato occasione per fare il punto sull'importante attività di volontariato svolta da queste persone nell'ambito delle scuole del Cai, nonché momento importante di condivisione e amicizia. Un sentito ringraziamento è giunto, dalla Commissione regionale e dalla Scuola scialpinismo Sat Val Rendena, a tutti i partecipanti, al technical partner di Sat “La Sportiva”, a “Idea Montagna”, “Melinda Val di Non”, al Comune di Porte di Rendena, al Ristorante Pizzeria “Le Fontane” per aver reso questo evento speciale.

Spiega ancora Malfatti, originario di Javrè e responsabile della segreteria organizzativa dell'evento: «Personalmente, da paesano, sono molto contento di aver ospitato nel nostro comune il congresso degli istruttori nell'anno dei festeggiamenti dei 150 anni della Sat. Come scuola abbiamo inoltre festeggiato i 35 anni regalando ai partecipanti un pacchetto con prodotti locali del Salumificio Val Rendena e del Birrificio Val Rendena. Voglio anche ringraziare Tipografia Antolini di Tione di Trento per il supporto nella fornitura del materiale di stampa».

L’amministrazione comunale, col sindaco Enrico Pellegrini, aggiunge: «Anche il Comune si unisce ai ringraziamenti: agli organizzatori, ai sostenitori dell’evento e a tutti i partecipanti. Siamo davvero onorati di aver potuto ospitare questo importante appuntamento».

More Articles ...