17
Sat, Apr

Gelate primaverili e previsioni di Meteotrentino: “Nonostante tutto è norma della stagione”

In Trentino
Typography

Quest'anno la primavera è iniziata in modo decisamente fresco, a causa di fredde correnti settentrionali. In particolare, le minime del mattino di venerdì, sabato e domenica scorsi sono risultate negative anche in molte località di fondovalle. Va tuttavia evidenziato che anche lo scorso anno si sono osservate temperature inferiori a zero gradi in molti fondovalle nella mattinata del 24 marzo, a dimostrazione che in questo periodo gli afflussi di aria fredda sono più la norma che l'eccezione. Meteotrentino ha emesso un avviso per probabili gelate anche per le prossime notti.

 

Ci sono stati anni in cui le temperature in questo periodo sono state molto più basse: il 23 marzo del 1987 a Trento Roncafort si misurarono ad esempio ben -8 °C mentre nelle mattinate del 24 marzo dell'anno scorso e del 19 e 21 marzo di quest'anno la colonnina di mercurio si è fermata a circa -2 °C. Nelle prossime due notti le temperature scenderanno ancora sotto lo zero in molte località di fondovalle mentre da giovedì affluirà aria più mite e le temperature si riporteranno vicine alle medie del periodo.



Di seguito l'avviso di probabili gelate emesso da Meteotrentino.

Nella prossima notte, tra oggi martedì 23 d eomani mercoledì 24, nonostante l’afflusso di aria meno fredda in quota, i venti in valle sono previsti assenti o deboli per cui le temperature notturne, nelle zone pianeggianti e poco ventilate, risulteranno perlopiù simili a quelle della notte precedente. Nella notte tra mercoledì e giovedì affluirà aria più mite in collina tuttavia, nei fondovalle meno ventilati, le temperature notturne potranno localmente scendere su valori prossimi o poco inferiori a 0 °C. In seguito affluirà aria più mite e la possibilità di gelate sarà quasi del tutto esclusa.