17
Sat, Apr

“Nelle vacanze di Pasqua sì ai viaggi all'estero e no agli spostamenti tra piccoli Comuni. Qualcosa non torna” - lo afferma Marco Bussone (Uncem)

In Trentino
Typography

 

Qualcosa non torna - afferma Marco bussone, presidente nazionale Uncem (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani). - In zona rossa si possono fare le vacanze di Pasqua all’estero, si possono raggiungere le seconde case, ma non ci si può spostare tra piccoli Comuni”.

 

Da Torino si può andare a Ibiza, da Milano si può andare a Sestriere, da Roma a Roccaraso, ma da Formazza non puoi andare a Baceno. E neanche da Sante Marie a Carsoli, o da Ceres a Mezzenile.”

 

 

Nulla contro i viaggi, tantomeno contro le seconde case, ci mancherebbe, ma in queste soluzioni per prevenire il contagio, non posso non notare un aumento delle diseguaglianze, disparità di trattamento tra chi ha e chi non ha, disuguaglianze che aumentano e che esplodono con forza.

Non basta il buonsenso che in queste soluzioni non c’è. Occorre riconoscere che l’Italia è il Paese dei Comuni e quasi seimila sono piccoli o piccolissimi”

 

Aver tolto la possibilità di spostarsi nei trenta chilometri per chi risiede in un Comune con meno di 5000 abitanti e aver invece dato la possibilità di volare su calde spiagge, non rientra nel buonsenso che ci aspettiamo. Chi vive sui territori, nelle zone montane, nei Comuni-polvere, è fortemente penalizzato”.