16
Tue, Jul

Malghe e territorio. Vanessa Masè (La Civica): “Una qualifica delle nostre montagne non solo in chiave ambientale ma anche turistica”

In Trentino
Typography

 

 

In questi giorni sulla stampa locale ha tenuto banco il tema dell’assegnazione delle malghe dei pascoli, avvenuto, secondo alcuni allevatori, senza tener conto dell’effettivo legame tra gli assegnatari e il territorio, provocando in alcuni casi danni al sistema per una gestione ritenuta non compatibile con l’ambiente alpino. Il tema è già da tempo all’attenzione della politica e della Giunta provinciale e in più occasioni è stato portato all’attenzione dell’aula consiliare.

 

Rispondendo oggi all’interrogazione in aula della consigliera Vanessa Masè (La Civica) relativa ai criteri di assegnazione di malghe e pascoli, l’assessore Zanotelli ha ricordato l’impegno della Provincia nel sensibilizzare gli amministratori locali sul tema delle assegnazioni, invitandoli a valutare tutti gli aspetti e non solo quello di resa economica.

Sono inoltre allo studio dell’Assessorato possibili meccanismi premiali per quelle amministrazioni che si sono mostrate virtuose nel tempo nel campo delle assegnazioni. Per quelle amministrazioni invece che nei 3 anni precedenti hanno scelto di affidare le malghe e i pascoli avendo come principale riferimento il solo maggior rialzo su base d’asta senza considerare il disciplinare tecnico approvato dalla PAT, si valuta una possibile diminuzione della contribuzione.

 

 

La consigliera Masè ha ribadito l’importanza che la gestione corretta di malghe e pascoli riveste per l’intero sistema economico ed anche per la preservazione dell’ambiente naturale. La tipicizzazione del territorio data dalla pratica dell’allevamento tradizionale rappresenta una qualificazione delle nostre montagne non solo in chiave ambientale, ma anche turistica, in un connubio molto forte tra allevamento e paesaggio e con un legame altrettanto forte in termini gastronomici.

 

Poter contare su allevatori che hanno a cuore la cura e la tutela del territorio e che esercitano la propria attività, caratterizzata da importanti sacrifici, spinti da una vera passione, fa sì che il loro lavoro diventi parte integrante di un sistema rivolto alla preservazione dell’ambiente naturale e che porta benefici all’intera collettività.

 

*

Vanessa Masè

Consigliere provinciale e Capogruppo La Civica