12
Wed, Aug

Enrico Letta aprirà la 30° edizione di Trentino D'autore, la rassegna letteraria delle Terme di Comano. Via al 7 agosto, ore 18.30

Esteriori
Typography

 

Sarà un Ferragosto all’insegna della cultura, quello di quest’anno alle Terme di Comano. Si intensificano infatti, a cavallo del 15 agosto, le proposte di Trentino d’Autore, la rassegna letteraria che da ben 30 anni impreziosisce l’estate alle Terme di Comano, in programma dal 7 al 29 agosto.

Trent’anni di voli tra le pagine” - recita il sottotitolo di questa edizione, che festeggia con orgoglio un compleanno importante; trent’anni in cui la destinazione, come artisticamente esprime Paolo Dalponte nell’immagine di copertina, è aperta ai libri, diventando il punto di riferimento per gli amanti della lettura, offrendo infinite opportunità, ai suoi ospiti e ai residenti, di incontro, di ascolto, di approfondimento. Tante occasioni per ampliare lo sguardo, per entrare nei libri e per ascoltarli dalla viva voci di chi li ha scritti.

L’APT Terme di Comano Dolomiti di Brenta, organizzatrice dell’evento, non nasconde la soddisfazione di essere riuscita a portare questa manifestazione ad un alto livello, sia nel gradimento da parte del pubblico, sia per la credibilità che si è ritagliata nel tempo tra gli addetti ai lavori, autori e case editrici. Un grazie in questo senso va ad Alberto Faustini, alla competenza e all’empatia con cui ha condotto Trentino d’Autore fin dalla prima edizione. Un ringraziamento va anche a Fausta Slanzi, la giornalista entrata nello staff come validissima riserva.

Sono tanti i nomi che sono passati dal “salotto” di Comano: tra questi David Grossman, Giovanni Spadolini, Dacia Maraini, Fulvio Tomizza, Lilli Gruber, Lella Costa, Isabella Bossi Fedrigotti, Gianna Schelotto, Concita De Gregorio, Lilian Thuram, Marco Travaglio, Vito Mancuso, Silvia Avallone, Umberto Galimberti, Tiziana Ferrario, Manolo, Paolo Pagliaro, Federico Fubini, Ferruccio De Bortoli e moltissimi altri.

Ad aprire l’edizione numero 30 sarà Enrico Letta. Partendo dal suo ultimo libro “Ho imparato” (Il Mulino), l’ex Presidente del Consiglio torna a Comano per aiutarci a capire la realtà, per osservare i rapporti fra l’Italia e l’Europa, per offrirci uno sguardo originale sul contesto internazionale, contesto in cui ogni equilibrio è stato messo in discussione dal Covid-19 e da nuove fragilità.

Mercoledì 12 agosto, al consueto orario delle 17, Luca Mercalli, il climatologo per antonomasia, preside della Società meteorologica italiana, da sempre impegnato nella divulgazione e sensibilizzazione sulle problematiche legate al clima e al surriscaldamento globale, ci racconta la sua esperienza personale di migrazione verticale, i suoi successi e i suoi ostacoli, partendo dal libro “Salire in montagna” (BUR) la cui uscita è prevista per ottobre.

Giovedì 13 agosto, Andrea Purgatori presenta il suo romanzo d’esordio “Quattro piccole ostriche” (HarperCollins), una coinvolgente spy story internazionale, un grande libro che ricorda i migliori thriller spionistici. Andrea Purgatori è uno dei più amati sceneggiatori e giornalisti investigativi italiani, attualmente conduttore di Atlantide, su LA7.

Venerdì 14 agosto, “I cento giorni che hanno sconvolto il mondo” (L’Adige), la ricostruzione dei giorni più drammatici dell’emergenza causata dal coronavirus. L’omaggio agli eroi che negli ospedali hanno fatto un lavoro enorme per la nostra salute. I commenti e le analisi di cosa è stata la quarantena e i contributi per ripartire nel miglior modo possibile. Tutto questo c’è nelle oltre seicento pagine realizzate dalla redazione de L’Adige che sarà ben rappresentata all’incontro.

Domenica 16 agosto, torna Gianluigi Nuzzi, conduttore di Quarto Grado con “Giudizio Universale” (Chiarelettere), un’inchiesta basata su nuovi clamorosi dossier riservati che tracciano uno scenario impensabile: la Chiesa è prossima al default finanziario. Mancano i soldi per pagare i dipendenti, sono sospese le ristrutturazioni dei palazzi, è minacciata la sopravvivenza delle parrocchie in Italia e nel mondo. Giudizio universale è un viaggio esclusivo nelle stanze più inviolabili dei sacri palazzi, tra riunioni a porte chiuse dov’è stato possibile ascoltare a viva voce i moniti e le parole allarmate di Francesco.

Mercoledì 19 agosto, Michele Mirabella, attore, regista e conduttore televisivo (indimenticabile la sua trasmissione dedicata alla salute Elisir, che tornerà in onda dal 7 settembre), presenta “Quando c’è la salute. Storie vere o supposte: curiosità, miti e dicerie della medicina” (RAI Libri). Un compendio di informazioni, miti, curiosità, modi di dire, dicerie, pettegolezzi e illazioni che circondano la storia della medicina, una sorta di dietro le quinte medico-sanitario di eventi, scoperte e personaggi antichi e moderni in cui il lettore potrà scoprire verità o supposte tali, con la garanzia di avere sempre il sorriso sulle labbra.

Venerdì 21 agosto, un altro gradito ritorno. Gian Antonio Stella, scrittore e giornalista del Corriere della Sera, racconta in “Diversi. La lunga battaglia dei disabili per cambiare la storia” (Solferino) la storia della disabilità, una storia di orrori, crimini, errori scientifici, incubi religiosi fino alla catastrofica illusione di perfezionare l’uomo e al genocidio nazista degli «esseri inutili», attraverso le vite di uomini e donne che hanno subìto di tutto. L’obiettivo è quello di spingere a nuove riflessioni su diritti non riconosciuti, disuguaglianze e pregiudizi.

L’incontro di martedì 25 agosto è un viaggio, con Rosetta Infelise Fronza e Brunamaria Dal Lago Veneri ed il loro libro “Colori del pensiero” (AlphaBeta) nella storia della filosofia, dall’antica Grecia fino alle idee che plasmano o interrogano l’uomo contemporaneo. Attraverso dodici significativi temi del nostro tempo, le autrici tracciano un percorso di riflessioni e narrazioni, di immagini artistiche ed esperienze di vita, che è un invito ad aprire lo sguardo alla meraviglia, a mettersi in ascolto, a fermare il tempo per ragionare e confrontarsi con le grandi questioni del pensiero filosofico. Rosetta Infelise Fronza è docente di filosofia presso la Philosophisch-Theologische Hochschule Brixen, Istituto Superiore di Scienze Religiose a Bolzano. Brunamaria Dal Lago Veneri è scrittrice, pubblicista, traduttrice, specializzata in tradizioni popolari e in mitologie comparate.

L’incontro di chiusura, sabato 29 agosto, è affidato a Sara Fruner con “L’istante largo” (Bollati e Boringhieri). Originaria di Ballino, a due passi dalle Terme di Comano, è newyorkese d’adozione. Docente di italiano presso la New York University e il Fashion Institute of Technology, Sara Fruner è al suo primo romanzo, dopo una raccolta di poesie in inglese e una in italiano. Con una scrittura limpida e poetica, offre una riflessione insieme intensa e lieve sull’imprevedibilità dei legami che ci forgiano. E se gli amori sono rimasti incompiuti, se sono terminati troppo presto, ogni legame spezzato del nostro passato può avere una seconda, inattesa chance, che ci sorprende.

 

Come tradizione vuole, anche quest’anno, al termine di ogni incontro verrà estratta a sorte tra il pubblico una copia del libro presentato, messa a disposizione dalla Libreria Riccadonna.

 

Per garantire le giuste distanze, i posti in sala saranno limitati. Si consiglia pertanto di prenotare telefonando all’APT Terme di Comano Dolomiti di Brenta allo 0465 702626 e di portare con sé la mascherina. All’ingresso verrà rilevata la temperatura.