30
Fri, Oct

Cinzia Parisi (Lega Comano Terme): “Abbiamo depositato un'interpellanza in Comune”

Esteriori
Typography

Dopo il primo Consiglio Comunale a Comano Terme, il gruppo di opposizione della LEGA è partito in contropiede depositando alcuni atti tra cui un'interpellanza sul caso del consigliere Fusari.

La minoranza non esclude di procedere anche con degli esposti.

Ripercorrendo le fasi del caso Fusari, tutto è iniziato a seguito della candidatura del consigliere nella lista "Insieme per Comano" a sostegno del Sindaco uscente Fabio Zambotti dopo il suo lavoro per la riqualificazione dell'ex Convento di Campo Lomaso (progetto nato mentre era Sindaco proprio Zambotti), in seguito è risultato eletto ma durante la campagna elettorale per le ultime elezioni amministrative, e per la precisione il 3 settembre 2020, era stata emanata una delibera da parte dell'ex Giunta comunale di Comano Terme in cui si affidava al cons. Fusari l'incarico di coordinamento delle attività finalizzate alla riattivazione e valorizzazione del piano terra e degli spazi aperti per una spesa pari a € 8.247,00 e per una durata fino al 31/12/2022 (eventualmente rinnovabile).

Il consigliere Fusari potrà non essere incompatibile, ma questo intrecciarsi di ruoli sta diventando oltremodo inopportuno specialmente dopo che il Sindaco si è prodigato ad assegnare quasi a chiunque delle deleghe tra cui la valorizzazione dell'ex Convento proprio a Davide Fusari. Sembra quasi che ci sia stata lanciata una sfida, per noi va benissimo anche se non era il modo in cui volevamo iniziare questa legislatura."



*

Cons. comunale Cinzia Parisi - capogruppo LEGA Comano Terme