19
Sat, Sep

Giovenche in sfilata: la Reginetta 2020 è Tato Emanuela, di Maurizio e Roberto Polla

Pinzolo
Typography

Per il secondo anno consecutivo, la giovenca che ha conquistato il titolo di Reginetta appartiene all'Azienda agricola di Maurizio e Roberto Polla (Caderzone Terme). L'evento è stato organizzato con numerose limitazioni nel rispetto delle normative per il contenimento del Covid-19. In sfilata solo gli allevatori e le giovenche che hanno ricevuto gli applausi del pubblico distribuito lungo le vie di Pinzolo. Nessun tendone allestito, tutto si è svolto all'aperto tra i prati a fianco della chiesa di San Vigilio e, per la prima volta, nella centrale piazza San Giacomo dove è stata incoronata la Reginetta 2020.

 

PINZOLO – "L'importante è crederci", si afferma spesso prima di affrontare una sfida, di vita, lavoro o altro, che sia impossibile o quantomeno difficile nelle premesse. Così devono essersi detti gli allevatori e le allevatrici della Val Rendena quando è arrivato il momento di decidere se organizzare oppure annullare, a causa dell'emergenza sanitaria, la tredicesima edizione di "Giovenche di razza Rendena – sfilata e dintorni". Andrea Collini, presidente del Comitato organizzatore dell'atteso evento settembrino, e Manuel Cosi, presidente degli allevatori rendenesi e dell'Anare (Associazione nazionale Allevatori bovini di razza Rendena) hanno portato avanti la linea di "esserci". In modo diverso, ma esserci.

Così, ieri, in versione più tecnica e meno folkloristica delle precedenti edizioni, "Giovenche di razza Rendena" ha animato le vie di Pinzolo, "conquistando", per la festa degli allevatori, il concorso dei giovani conduttori e la fase finale dell'elezione della "Reginetta" tenutisi in serata, il palcoscenico della centralissima piazza San Giacomo.

Al mattino, invece, come di consueto, le giovenche e gli allevatori (tra loro tanti giovani e anche ragazze) si sono radunati nei prati accanto alla chiesa di San Vigilio per sfilare, davanti all'esperto Dario Tonietto, nell'apposito ring (ingresso consentito solo agli addetti ai lavori), e dare vita alla prima fase di selezione divisa in categorie. Nel pomeriggio, la sfilata, meno colorata e animata del solito, ma comunque in grado di suscitare l'apprezzamento e l'interesse di ospiti e residenti.

Tra le 150 "Rendene" selezionate, sabato sera, dopo le attente valutazioni tecniche dell'esperto, è stata incoronata "Reginetta 2020" la giovenca Tato Emanuela dell'Azienda agricola Maurizio e Roberto Polla di Caderzone Terme, fattoria che si è aggiudicata il titolo anche lo scorso anno, nel 2017, 2009 e 2006.

L'annuale appuntamento di incontro e confronto tra allevatori, che riprende quella che per sessant'anni è stata la fiera di San Michele (29 settembre), si è puntualmente svolto, anche nel 2020, pur con le dovute limitazioni e cautele.

Foto: Maria Pia Bonapace.