17
Sat, Apr

Davide Maffei di Pinzolo moderatore di un dibattito con ospite Cottarelli: in attesa di giovedì 8 aprile

Pinzolo
Typography

 

PINZOLO. Davide Maffei, di anni 24, originario di Pinzolo, farà da moderatore in una conferenza online con ospiti Carlo Cottarelli, Kurt Promberger, Gisela Färber per parlare di spesa pubblica italiana.

 

L'evento si terrà giovedì 8 aprile dalle ore 17.00 alle 18.30 con traduzione in simultanea (vedi in fondo modalità di accesso alla videoconferenza) ed è organizzato dall'istituto Eurac Research, un centro di ricerca internazionale con sede a Bolzano.

Spendere bene per ripartire meglio: bilanci pubblici in tempo di crisi” questo il titolo. Una conferenza per parlare di gestione della spesa pubblica in Italia sotto vari aspetti, specialmente in relazione alla situazione attuale del Coronavirus.

Non solo: la discussione consentirà il confronto con altri Paesi come Austria e Germania. Gli ospiti presenti infatti saranno: Carlo Cottarelli, commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica in Italia 2013-2014 – durante il Governo Letta – ed ex Presidente del Consiglio Incaricato nel 2018; Gisela Färber, professoressa di Finanza all'università di Spira – Germania; Kurt Promberger, professore all'università di Innsbruck – Austria – e direttore dell'istituto per il management pubblico della stessa Eurac Research.

 

Racconta Davide che - dopo la doppia laurea all'univesità di Innsbruck in Scienze Politiche (2018) e in Economia e Management (2019) – sta conseguendo un Master in Management Communication and IT presso MCI (Management Center Innsbuck), collabora part-time come Junior Researcher presso l'istituto Eurac Research e giovedì modera questo incontro.

 

 

Cosa significa fare il moderatore? Quali pensi saranno le principali difficoltà?

Il moderatore modera una discussione, tiene le fila del discorso tra domande e risposte degli ospiti. Per farlo in modo efficace, deve conoscere l'argomento trattato, ma anche usare un linguaggio adeguato e saper gestire il tempo a disposizione. Tra le difficoltà principali ci sarà sicuramente la complessità dell'argomento: sarà difficile cercare di sviscerarlo al meglio nella durata di solo un'ora e mezza. Bisogna scegliere le domande giuste che sappiano cogliere i punti principali della questione. Infine dare attenzione alla comunicazione: sono argomenti che implicano termini tecnici ma la comprensione dovrà essere accessibile a chi ascolta.”

 

Come ti stai preparando all'evento? Sei preoccupato?

Ogni settimana ci confrontiamo in una videochiamata tra collaboratori dell'istituto Eurac Research; abbiamo già discusso gli argomenti da affrontare. Ho preparato le domande e a breve avrò un altro confronto a riguardo. Un po' di preoccupazione ovviamente c'è, non ho grandi esperienze precedenti come moderatore: mi aspettavo che lo stesso Promberger avrebbe condotto la discussione. Quando mi è stato proposto il compito, lo ammetto, sono rimasto sorpreso, ma ora la vedo anche come una sfida interessante.”

 

Perchè partecipare?

Avevamo paura che potesse esserci poco interesse a partecipare: le 300 iscrizioni attuali – che prospettano quindi almeno 150 presenze effettive – ci stanno smentendo. Sono argomenti che possono non interessare a tutti, ma è anche vero che si parla di gestione di spesa pubblica, di prospettive per l'immediato futuro anche in relazione alla situazione della pandemia. Riguarda lo Stato e la vita di tutti. Il punto non è se l'argomento interessa, ma il fatto che ci coinvolga tutti direttamente. Gli ultimi venti minuti della conferenza, poi, saranno dedicati alle domande poste dal pubblico attraverso la chat e riassunte da due miei colleghi.”

 

Per maggiori informazioni.

Per iscriversi accedi attraverso il seguente link; una volta registrati, si riceve una e-mail con il link Zoom della videoconferenza e tutte le informazioni necessarie.