14
Tue, Jul

Asilo nido di Spiazzo: «Ad oggi ancora nessuna risposta alla nostra richiesta di sospensione delle rette per l'emergenza Covid19». La lettera di un gruppo di famiglie

Spiazzo
Typography

Egregio Direttore,

Ci presentiamo. Siamo un gruppo di famiglie dei bambini iscritti all'asilo sovracomunale di Spiazzo Rendena. Le scriviamo questa lettera sperando di trovare un canale di comunicazione con l'amministrazione referente per il servizio di Asilo Nido, dato che ad oggi non siamo ancora riuscite ad avere una risposta concreta in merito alla nostra richiesta di sospensione delle rette per l'emergenza Covid-19.

Come noto, le misure di contenimento dell'epidemia hanno previsto la chiusura tra le altre anche degli asili nido. Così a Spiazzo Rendena, le attività sono state sospese dal 24 al 28 febbraio, e in seguito dal 5 marzo fino a data da destinarsi.

Mentre per altri asili le amministrazioni competenti hanno decretato la sospensione dei pagamenti delle rette nei mesi di interruzione (si veda l'esempio di Rovereto e dei Ala, dove già in data 27 marzo veniva sospesa la retta), ad oggi l'amministrazione di Spiazzo Rendena, capofila per la gestione del servizio, non si è ancora espressa in merito.

L'incertezza ha portato alcune famiglie a scrivere alla segreteria. Le risposte non sono state esaustive. In particolare, verso metà Aprile le risposte demandavano alla decisione della Giunta provinciale in merito. Il 24 Aprile abbiamo inviato congiuntamente una email (PEC) in cui si chiedeva espressamente una decisione in merito alla sospensione delle rette, anche in ottemperanza al regolamento interno dell'asilo stesso che prevede all'art. 9 punto 4 che "la quota non è dovuta nei periodi di chiusura dell'asilo nido". Ad oggi non abbiamo ancora avuto alcuna risposta. Inoltre, Unione Nazionale Consumatori, Assoutenti e Codacons hanno predisposto azioni concrete per chiedere il rimborso delle rette già pagate per i servizi di asilo nido. Riteniamo quindi legittima la nostra richiesta.

Il timore di dover pagare una retta in un periodo economicamente difficile per molte famiglie e il prolungato silenzio da parte dell'ente gestore hanno portato alcune famiglie a scegliere di ritirare i figli dall'asilo. Con il rischio che a Settembre, riscrivendo il figlio/a all'asilo non sia garantito il posto. Altre paventano il blocco dei pagamenti. Si tratta di comportamenti estremi, dettati dalla paura di dover corrispondere una cifra importante per un servizio a cui non si può accedere. Non possono essere queste le soluzioni e le modalità di confronto con l'amministrazione.

Crediamo nel dialogo e siamo certi che questa situazione troverà una soluzione ragionevole. Questa nostra lettera aperta vuole essere un modo per sollecitare l'amministrazione a prendere una decisione in merito. Per evitare che la prossima volta che riceveremo un mail dall'indirizzo del comune di Spiazzo non si tratti semplicemente della retta per il mese di Marzo (comunicazioni quelle che arrivano puntuali).

La ringraziamo per il tempo che ci ha dedicato.

Cordiali saluti

Un gruppo di famiglie