16
Tue, Jul

Madonna di Campiglio, 5 alpinisti travolti da una valanga sul Canalone Neri

Campiglio
Typography

Erano partiti ieri da Brenta Bassa per raggiungere in serata il rifugio Brentei. Qui hanno pernottato nel bivacco invernale. Nella notte, e nei giorni scorsi, la neve è caduta copiosa ma nonostante questo, questa mattina sono partiti alla volta del Canalone Neri. Nel Canalone poco più di 10 centimetri di neve fresca, ma sui fianchi la Tosa e il Crozzon di Brenta  non avevano ancora scaricato. Tre alpinisti hanno imboccato il Neri di buon mattino, ma non ancora giunti a metà, al "ginocchio" del canale, sono stati travolti da una scarica che li ha portati fino alla base del canalone dove erano da poco partiti altri due ragazzi. I tre componenti della prima cordata, un trentino e due altoatesini, sono stati trascinati a valle per diversi metri, riuscendo a rimanere sempre in superficie. L’allarme al Numero Unico per tutte le Emergenze 112 è scattato intorno alle 8:40. Il coordinatore del Soccorso Alpino del Trentino occidentale ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha verricellato sul posto il Tecnico del Soccorso Alpino, l’equipe medica e, in una seconda rotazione, due operatori del Soccorso Alpino. I tre feriti sono stati stabilizzati e recuperati a bordo dell’elicottero che ha potuto contare sul supporto dei Vigili del Fuoco di Madonna di Campiglio. Due di loro sono stati portati all’ospedale Santa Chiara di Trento in seguito alle ferite riportate nell’incidente. I due alpinisti della seconda cordata non sono stati coinvolti dal distacco nevoso e sono stati elitrasportati a valle in sicurezza con l’elicottero.