07
Fri, Aug

Condino, se n'è andato anche Giuseppe Butterini stella del calcio locale e per una vita alla Rurale

Valle del Chiese
Typography

CONDINO.  Giuseppe Butterini, calcisticamente  parlando,  ha  rappresentato molto nell'ambito del Chiese avendo tra il 1958 e fine anni 70,  militato  nell'area mediana  sia  con la Condinese che  con la  Settaurense. Se n'è  andato oggi alla Casa di riposo Rosa dei Venti di Condino dove viveva ancor prima  della  scomparsa della moglie Silvana. Aveva  82 anni, lascia due figli (Daniela e Alessandro)  e a pochi giorni di distanza  segue  il cognato storese Gianni Grassi e il compagno di squadra Silvino Gambaini deceduti  in maniera ravvicinata. Dentro le due squadre  Bepino (come lo chiamavano tutti) era considerato,  con quella maglia numero 4, un punto di riferimento per  non dire un allenatore in campo. ”Preciso, determinato e pulito nel toccare palla tanto  che averlo sul davanti rappresentava  una sicurezza “ dice  di lui Pierino Cortella coetaneo e  numero  1 della Settaurense   di allora”. Giuseppe era di buona famiglia: papà Pietro, più volte sindaco di Condino, aveva un'azienda di autotrasporti (ora portata avanti dai nipoti) mentre  lui  da ragioniere  aveva  lavorato una vita  alla Rurale anche se nei ritagli di tempo non disdegnava di sedersi pure  al volante. Una volta lasciato il calcio solo passeggiate domenicali da Coldom Romanterra, Valaperta e Bondolo.