12
Wed, Aug

Storo, il sindaco Luca Turinelli non si ripresenterà alle prossime elezioni

Storo
Typography

«Per svariati motivi perlopiù di carattere personale e professionale, la nostra coalizione non si presenterà alle prossime comunali». È questo in estrema sintesi il messaggio del Sindaco di Storo Turinelli che in un post su facebook ha annunciato che non si ripresenterà alle prossime elezioni. 

«Nelle prossime settimane nelle case dei cittadini del Comune di Storo verrà recapitato un libricino che riassume l’attività di 5 anni di amministrazione - scrive Turinelli-. La trasparenza è stato uno dei cardini su cui è stato costruito il nostro programma elettorale nonché un’importante coordinata che ha orientato la nostra azione politica.

In coerenza con ciò abbiamo ritenuto di concludere il nostro mandato dando alla popolazione una restituzione di quanto è stato fatto in questi anni, di come sono state impiegate le risorse pubbliche e di come è stato gestito il bene comune.

Per una questione di tempistiche di stampa, nella pubblicazione non è stato inserito il capitolo relativo alla scuola elementare di Storo. Ci preme però rassicurare che sia la parte burocratica che i lavori stanno procedendo speditamente per garantire all’apertura dell’anno scolastico una sistemazione decorosa, per quanto provvisoria, che presto verrà illustrata ai genitori.

Sminiamo subito il terreno dalle solite ed inutili polemiche chiarendo che il bilancio di fine mandato non è uno strumento di propaganda elettorale. Per svariati motivi perlopiù di carattere personale e professionale, la nostra coalizione non si presenterà alle prossime comunali.

“È una scelta che non prendo a cuor leggero, ma il ruolo di amministratore, e soprattutto di sindaco, del Comune di Storo è estremamente impegnativo in termini di tempo ed energie, e richiede una presenza costante che oggi non sono più in grado di garantire con la stessa continuità assicurata fino ad ora.

Gli ultimi mesi sono stati particolarmente impegnativi: gestire con responsabilità l’emergenza sanitaria ha richiesto un surplus di tempo e di energie, rendendo difficoltoso conciliare l’impegno istituzionale con quelli professionali e privati.

Anche altri amministratori hanno manifestato l’indisponibilità a proseguire nel loro ruolo, e, per quanto altri fossero invece disponibili a continuare, insieme alle nuove persone che si sono rese disponibili, non mi è più possibile garantire lo stesso impegno.

È quindi inevitabile, per rispetto degli elettori e prima ancora di tutti i cittadini, fare una scelta responsabile, senza passare per facili scorciatoie.

Sono fiero del lavoro portato avanti da questa amministrazione. Con soddisfazione possiamo dire di aver dato il massimo, di aver fatto tante cose e di lasciare il comune in salute, ma soprattutto di aver tenuto fede ai principi ed agli impegni che ci siamo assunti.

Ringrazio quindi tutta la mia squadra per il lavoro fatto in questi anni, che resterà in ogni caso un segno tangibile di come si possa amministrare in modo trasparente e nell’interesse di tutti e non solo di qualcuno”