19
Sat, Sep

Circolo dei Voi di Storo: un nuovo regolamento per la riapertura post Covid

Storo
Typography

 STORO. Il Circolo “dei Voi” di Storo, che conta ben 240 soci e vent'anni di servizio, prova a riaprire da sabato 6 settembre, dopo sei mesi di forzata chiusura.

Non è dato per scontato che i soci tornino a frequentarlo, soprattutto per timore di eventuali contagi. A tale proposito e per rassicurare i soci, il Circolo si è dotato di un robusto generatore di Ozono per la sanificazione: in questo modo è possibile sanificare in proprio dopo ogni chiusura, compreso tutto ciò che viene utilizzato, da carte da gioco, segnapunti della tombola, tavoli, sedie e quant'altro.

Uno sforzo economico non indifferente ritenuto indispensabile per garantire la sicurezza di tutti i frequentatori “ avverte il presidente Donato Candioli . In questi giorni il direttivo si è riunito unitamente a tutto lo staff del servizio bar per pianificare gli interventi necessari ed obbligatori a garantire la sicurezza interna come l’obbligo di mascherina chirurgica indossata correttamente, la sanificazione delle mani sia in entrata che in uscita, la firma sul registro presenze. Anche la logistica interna subirà modifiche: la riduzione dei posti a sedere da 70 a 34 dei quali 16 più 4 per il gioco delle carte, 8 per il gioco della tombola e 6 per l’angolo lettura e bar .

Per quanto riguarda l’attività solita, come le serate culturali, i mercoledì di 'incontriamoci', tornei di ramino e intrattenimenti di cucina nonché gite fuori porta, non ci saranno concessioni ma tutto slitta a data da destinarsi. Il danno di immagine ed anche economico non è indifferente” aggiunge con una certa comprensibile amarezza lo stesso geometra Candioli.

Anche l'assessora uscente e non ricandidata Ersilia Ghezzi tiene a far sapere “che per Storo la realtà Circolo ha di sicuro una sua rilevanza”.

Giorni ed orario di apertura non subiranno modifiche ed in particolare il Circolo rimarrà aperto il giovedì, sabato e domenica alla sera dalle 20 alle 23 e la domenica pomeriggio dalle 14 alle18.

 

In foto Ersilia Ghezzi e Donato Candioli