27
Mon, Jun

L'alimentari di piazza di Spenigol a Storo destinato a chiudere dopo 60 anni di attività

Storo
Typography

STORO. Da 60 anni a questa parte, prima il compianto papà Giacomo Grassi e poi le tre figlie, Nucia, Irene e Orsolina, portano avanti in maniera congiunta l’alimentari di famiglia. Se entro la fine del mese di aprile non si faranno avanti eventuali acquirenti, tuttavia, le sorelle abbasseranno le saracinesche di quello storico punto vendita di Piazza Di Spenigol 5. Tutte e tre, con famiglia, hanno infatti raggiunto i limiti per accedere alla meritata pensione.

 

 

Inizialmente quell’esercizio era dislocato dall’altra parte della strada, il Bazar. Poi i dirimpettai, con lo stesso cognome ma più conosciuti come i Valènce, hanno ripristinato l’immobile considerandolo più spazioso e idoneo e hanno indotto Giacomo e figlie a traslocare.

Stando a informazioni abbastanza attendibili il capo fila lavorava in ambito edilizio, dopodichè aveva convenuto di creare un punto vendita alla mano in quella parte di paese, dara l'esigenza assai marcata nel circondario: “Eravamo soliti varcare la soglia da Giacomo e figlie per fare provviste – avverte più gente. - Al di là del banco panini, insaccati e formaggi, già di prima mattina, erano sempre di taglio fresco e spesso griffati”.

Seppur ai Ghiòstine – questo lo scotùn di famiglia - dovessero subentrare altri acquirenti, quella gestione durata oltre mezzo secolo rimarrà tra i passaggi storici e qualificati che Storo si porta dietro da sempre.