25
Mon, May

Ospedale di Tione, grazie alla trasformazione dell'ospedale trattati 60 pazienti Covid 19. Il punto del Professor Dipede

Tione
Typography

Durante il consueto appuntamento sull'aggiornamento sul coronavirus in Trentino il professor Dipede ha fatto il punto sulla situazione sull'ospedale di Tione.

«Noi ci siamo trovati di fronte ad un aumento dei pazienti Covid 19 eccezionale. Abbiamo riorganizzato l'ospedale nel giro di 24 ore. Grazie alla collaborazione di tutti gli operatori che si sono messi a disposizione, abbiamo creato due accessi separati del pronto soccorso per far in modo che i pazienti covid avessero un accesso dedicato e un'ala dedicata dell'ospedale. questo ha permesso il loro isolamento. 

I letti a nostra disposizioni sono quelli dell'area chirurgica, 16 letti,  e dell'area della medicina che sono 17. 

Abbiamo creato un supporto ventilatorio non invasivo. Possiamo dare supporto alla respirazione in modo inavvertito al paziente. In altri casi abbiamo dei ventilatori che spingono in modo più efficiente l'ossigeno. 

Possiamo assistere 33 malati Covid. 

Ritornando all'area del pronto soccorso abbiamo un'area tampone di 14 letti nella quale il malato può attendere il responso del tampone in modo da capire prima di essere ospedalizzato se è positivo. Il sistema grazie al lavoro di tutti ha funzionato. Una ventina di pazienti sono stati già dimessi. Abbiamo accolto fino ad ora 60 pazienti. La zona delle Giudicarie ha avuto moltissimi contagi e noi abbiamo avuto molti ricoveri. 

Gli anestesisti hanno dato un grande aiuto attrezzando i letti della camera operatoria con tubi di ventilazione assistita in modo da poter qui tenere eventuali pazienti in peggioramento in attesa di trasferimento verso la terapie intensive di Trento e di Rovereto».