01
Mon, Mar

Accolta all'unanimità la proposta di voto di Marini sul recupero del palazzo dell'ex pretura di Tione

Tione
Typography

Il Consiglio provinciale si è riunito ieri, giovedì 4 febbraio, discutendo otto proposte di mozione: accolta la proposta di voto di Alex Marini (M5S) riguardante l'ex pretura di Tione di Trento.

 

La proposta di voto di Alex Marini (5 Stelle) è stata sottoscritta anche da De Godenz dell’UpT, Zanella di Futura, Ferrari del Pd, Rossi del Patt e Coppola del Misto. E' stata accolta in Consiglio all'unanimità.

 

Il documento di Marini impegna il Consiglio provinciale a chiedere al Governo nazionale e al Parlamento di dare indirizzo all’Agenzia del Demanio affinché valuti, in accordo con le amministrazioni degli enti locali interessati, la proposta progettuale di recupero della sede storica dell’ex pretura di Tione di Trento, al fine di destinarla a sede della Guardia di finanza – Comando Tenenza e Stazione Soccorso Alpino Guardia di Finanza di Tione, e di stanziare le risorse necessarie al finanziamento degli investimenti per la ristrutturazione e la riqualificazione dell’edificio.

 

 

Aveva così motivato lo stesso Marini: “In centro a Tione, proprio nella parte più antica del paese, c’è un edificio, pur di notevole valore storico, sottoposto da anni ai perniciosi effetti dell’incuria. È il palazzo dell’ex pretura che merita una sorte migliore dell’abbandono nel quale versa.

In sostanza la proposta di voto  chiederà due cose a Governo e Parlamento: di attivare la direzione centrale dell’Agenzia del Demanio affinché valuti il recupero dell’ex pretura di Tione per trasformarla nella sede della Guardia di Finanza del capoluogo giudicariese - una scelta consona e opportuna, visto che l’attuale collocazione presenta elevati costi di mantenimento - e di stanziare le risorse necessarie alla sistemazione del palazzo che in base alle stime dovrebbero ammontare a meno di 5 milioni di euro.

Per maggiori informazioni

 

L’assessore Mattia Gottardi ha dichiarato l’accoglimento della proposta di voto: “Il percorso virtuoso di ridestinazione di un immobile che ha caratterizzato la storia delle Giudicarie rappresenta un’occasione da sostenere.”