30
Fri, Oct

Premio Papaleoni XIII edizione: un riconoscimento prestigioso, la cerimonia a Villa de Biasi il 17 ottobre

Giudicarie
Typography

Il Premio, intitolato al grande storico giudicariese Giuseppe Papaleoni, nato a Daone il 18 agosto 1863 e morto a Sorrento il 22 febbraio 1943, è nato per felice intuizione della compianta Silvia Marchiori Scalfi, attenta studiosa della storia delle Giudicarie che ha intravisto nel Premio un prezioso strumento per stimolare e promuovere l’amore, lo studio e la promozione della cultura locale per favorirne la conoscenza e la divulgazione.

 

Il Premio Papaleoni, organizzato dal Centro Studi Judicaria e dalla Biblioteca Comunale di Tione, gode del Patrocinio del Comune di Valdaone, del Comune di Borgo Chiese e della Comunità delle Giudicarie, del BIM del Chiese e del BIM del Sarca.

Hanno contribuito per i premi: il Comune di Tione, il Comune di Borgo Chiese, la Comunità delle Giudicarie, la Cassa Rurale, la Cassa Rurale don Lorenzo Guetti e la Cassa Rurale Alto Garda di Arco.

 

VALDAONE. Nella bellissima location di Villa De Biasi a Daone, avrà luogo sabato 17 ottobre alle ore 16.00 la premiazione del Premio Giuseppe Papaleoni (triennale) giunto alla sua 13a edizione.

Al premio hanno partecipato autori Judicariensi e non, con opere di Narrativa, Saggistica, Tesi di laurea, Produzione scolastica, Didattica musicale. La giuria composta da: Loreta Failoni presidente, Lorenzo Cazzolli segretario, e i membri Alberto Folgheraiter, Antonella Piacenza e Diego Quaglioni ha visionato e letto le opere pervenute entro il gennaio 2020, stilando una graduatoria di merito che verrà resa ufficiale in occasione della premiazione. La premiazione, prevista inizialmente in agosto, a causa dell’emergenza sanitaria si terrà sabato 17 ottobre nel rispetto delle regole anti-Covid previste. Dopo il saluto delle autorità, ci sarà l’intervento della presidente Loreta Failoni, la consegna degli attestati ai partecipanti e quindi la premiazione dei vincitori. Presenterà l’evento il prof. Severino Papaleoni.

 

Foto in copertina Ph: Udalrico Gottardi; Foto : elaborazione del ritratto di G. Papaleoni