13
Mon, Jul

Autocisterna urta il cordolo della strada e si ribalta nel prato sottostante. Illeso l'autista

Esteriori
Typography

 

LOMASO.   Un certo  quantitativo  di gasolio  agricolo,  al momento non  ancora del tutto quantificato, è  fuoriuscito  in un prato tra Lomaso e Vigo  in Giudicarie a seguito del ribaltamento dell'autocisterna appartenente  alla  Cristoforetti  con  sede  a Saone, frazione di Tione. Fortunatamente il  conducente del mezzo non ha riportato né lesioni  né ferite tant'è che è uscito da solo dal mezzo ed ha avvertito dell'accaduto gli uffici aziendali di riferimento.

Il mezzo -diretto a Fiavè per espletare una fornitura all'interno di una azienda  agricola, dopo aver  urtato il cordolo che delimita la provinciale  213 - è sbandato  e successivamente è deragliato lungo la sua stessa direzione di marcia  nel prato  sottostante. Dal bocchettone della cisterna è uscito il combustibile che è stato prontamente prosciugato dal pronto intervento dei  vigili del fuoco di Lomaso affiancati poco dopo dai colleghi del corpo permanente di Trento.

 “Abbiamo cercato di fare del nostro meglio onde evitare che dell'altro carburante fuoriuscisse dalla cisterna capovolta. L'azione  di contenimento è durata per circa un'ora“ avverte il vice comandante dei pompieri  di Lomaso  Pietro Giovanelli.

“I volontari  e colleghi del corpo permanente – aggiunge  invece il direttore commerciale della Cristoforetti Emanuele Scaldaferro -  hanno agito alla grande utilizzando appositi aspiratori in modo da garantire da subito il recupero e  successivo travaso del liquido infiammabile dalla cisterna capovolta ad un'altra inviata immediatamente sul posto da parte della stessa nostra azienda.  Poi una volta in sede  si avrà modo di quantificare  l'esatta  quantità di liquido andato perso”.