10
Tue, Dec

Da Crippa a Crippa: Neka sul podio a Tilburg. Terzo in Olanda, nella campestre vinta l’anno scorso dal fratello Yeman

Sport
Typography

C’è ancora un Crippa tra i protagonisti nel cross internazionale di Tilburg, in Olanda. Quest’anno sale sul podio Nekagenet, terzo sul traguardo del classico Warandeloop arrivato all’edizione numero 61. Nella scorsa stagione ci era riuscito il fratello Yeman, che aveva conquistato la vittoria. Stavolta gli applausi sono per il 25enne portacolori della Trieste Atletica, autore di un’altra prova significativa dopo il successo al Carsolina Cross di due settimane fa, preceduto dal titolo tricolore di mezza maratona. Il trentino chiude in 30:04 sui 10 chilometri in cui viene superato di misura soltanto dall’olandese Mike Foppen (30:01) e dal russo neutrale Rinas Akhmadeev (30:02).

Per l’azzurro anche la soddisfazione di battere un atleta di valore come lo svedese Napoleon Solomon, quarto in 30:05, che agli Europei della scorsa stagione proprio a Tilburg si era piazzato quinto davanti a Yeman Crippa, sesto in quell’occasione. Un bel test di efficienza in vista della rassegna continentale di quest’anno, che andrà in scena l’8 dicembre a Lisbona. “In quattro ci siamo giocati la vittoria nel finale - racconta Crippa - e quando mancavano circa 600 metri ho anche provato a uscire in progressione. Ma gli altri sono passati, ero quarto e poi ho acciuffato il terzo posto proprio sul traguardo. Sono contento, perché negli ultimi giorni ho lavorato bene senza però scaricare, questo vuol dire che agli Europei posso fare meglio. L’obiettivo è arrivare più avanti possibile a Lisbona”.

Al femminile, di nuovo una gara insieme alle “grandi” per Nadia Battocletti. La campionessa europea juniores finisce dodicesima nella prova assoluta di 8 chilometri in 28:38 e quarta tra le under 23, su un percorso diverso rispetto a quello del successo continentale dell’anno scorso, mentre il 9 novembre al cross spagnolo di Atapuerca la 19enne trentina delle Fiamme Azzurre era stata quattordicesima. Trionfa oggi la danese Anna Emilie Moller, oro europeo under 23 della specialità, in 26:48 davanti alla georgiana Valeriya Zhandarova (27:19) e alla svedese Samrawit Mengsteab (27:35).