20
Fri, Sep

S. Antonio di Mavignola, la festa del Patrono del paese, protettore degli animali domestici accende il cuore contadino della Rendena

S. Antonio di Mavignola
Typography


Al mattino contadini, turisti e residenti hanno assistito alla Santa Messa e nel pomeriggio hanno partecipato alla Processione lungo le vie del paese, accompagnati dal canto del Coro Parrocchiale e dalle note della Banda Municipale di Pinzolo, sfilando insieme agli alpini e ai vigili del Fuoco. Numerose le autorità presenti: il sindaco Michele Cereghini con gli assessori Vidi Luca Vidi, il vicesindaco Albert Ballardini, i consiglieri Monica Bonomini e Cesare Cominotti, il direttore del Parco Naturale Adamello Brenta Cristiano Trotter, un saluto è arrivato anche da parte dell'assessore provinciale Roberto Failoni.



Lungo il percorso il corteo si è fermato in due punti. Il primo di fronte alla Famiglia Cooperativa, che come ricordato da Don Romeo rappresenta il "pane quotidiano" della comunità, il secondo davanti al Parco Adamello Brenta per la benedizione degli animali dell'Azienda Agricola La Regina di Mavignola.

Durante tutta la giornata numerose persone hanno partecipato alle attività proposte dalla Pro Loco. GS Mavignola.

La più gettonata sicuramente il vaso della fortuna con ricchi premi dei quali il più ambito, in terra di sciatori, sicuramente una tessera annuale delle Funivie Pinzolo. Molto suggestiva nel pomeriggio La musica dal vivo con Dj Alex ha allietato la serata mentre per scaldarsi si è gustato un bicchiere di vin brulè, tutto esaurito nei ristoranti alla Tosa e Al Posta dove i numerosi ospiti che hanno potuto gustare nostrani piatti di trippa.