25
Sat, Jan

Daniel Yule in testa a Campiglio,  Kristoffersen secondo, Vinatzer tiene il ritmo

Campiglio
Typography

Lo svizzero ultimo vincitore della 3Tre ha ottenuto il miglior tempo nella prima manche davanti al favorito Kristoffersen mentre il giovane azzurro Vinatzer piace e convince il pubblico di casa in vista della seconda manche a partire dalle ore 20.45

Sorprendente vincitore della 3Tre lo scorso anno – il suo primo e finora unico successo in Coppa del Mondo – lo svizzero Daniel Yule è al comando dopo la prima manche dello slalom notturno di Coppa del Mondo a Madonna di Campiglio. Sulla velocissima pista ghiacciata del Canalone Miramonti, Yule ha fatto segnare il tempo di 47.56 ed è stato uno dei quattro sciatori rimasti sotto il muro dei 48 secondi, precedendo il maggiore favorito, il norvegese Henrik Kristoffersen (+0.19) che quest’anno punta ad eguagliare il grande Alberto Tomba conseguendo la sua terza vittoria a Campiglio.

Lo svedese Andre Myhrer ha fatto registrare il terzo miglior tempo (+0.40) davanti al russo Alexander Khoroshilov (+0.42) che ha rappresentato l’indiscutibile sorpresa della prima manche considerando che è partito con il pettorale 25. 

Un altro norvegese, Sebastian Foss-Solevaag (+0.53), ha completato la provvisoria top-5 mentre per il momento è apparsa deludente la prestazione delle due stelle francesi Clement Noel e Alexis Pinturault, finora ottavo e decimo rispettivamente.

Il giovane azzurro Alex Vinatzer, dopo aver ottenuto il suo primo podio di Coppa del Mondo a Zagabria, ha regalato un’altra prestazione degna di rilievo piazzandosi undicesimo (+0:95) e aumentando così le aspettative del pubblico di casa in vista della seconda manche che avrà inizio alle ore 20:45.

“Ho sciato molto bene nella prima metà gara – ha commentato Vinatzer – poi ho perso ritmo sulle diagonali ed ho pagato nel finale. Un vero peccato, ma posso recuperare: gareggiare qui è favoloso, debbo dare il meglio".

Gli altri azzurri: Manfred Moelgg è sedicesimo (+1.23), Giuliano Razzoli diciottesimo (1.29), Simon Maurberger ventunesimo (+1.45), Stefano Gross venticinquesimo (+1.54), Riccardo Tonetti ventiseiesimo (+1.61). Tra gli spettatori, un Alberto Tomba ottimista: “Vinatzer meritava di più, Razzoli è stato bravo, i nostri hanno affrontato la gara con la giusta aggressività. Penso che la seconda manche possa darci ancora belle soddisfazioni”.