31
Sun, May

Canalone Neri, spettacolare video della discesa speedriding da Cima Tosa di Stefano Bianchi e Luca Tamburini

Campiglio
Typography

«Era dal 2015 che sognavo questa discesa. La linea perfetta...» a parlare è Luca Tamburini, ragazzo di Cimego che abita a San Lorenzo in Banale, grande conoscitore del Brenta e appassionato di montagna. «La passione per la montagna mi è venuta dopo aver fatto due stagioni al Tosa. appena avevo un momento libero prendevo e partivo». Pratico di Sci alpinismo, piccozze, ramponi, corde, vele grandi e piccole non è uno che improvvisa le sue imprese, soprattutto se si tratta di cose impegnative come quella realizzata due giorni fa con l'amico Stefano Bianchi di Spiazzo Rendena. «Sono cose che vanno preparate e non si deve aver fretta. Poi quando c'è il momento giusto si parte».

Partenza alle 3.30 da Pra de la Casa in Val Brenta, salita a Malga Brenta Alta per poi percorrere la valle ed arrivare all'ultimo canale quello che porta all'ingresso del canalone Neri con pendenze fino a 55°. Salita del ripido canalone Neri con ramponi e picozze stando attenti ad ogni passo. «Il Canalone era severo, molto duro, non si può sbagliare». Dopo 1900 metri di dislivello, di cui 900 di Canalone, Luca e Stefano sono sulla Tosa.

Poi la discesa con la piccola vela e gli sci è tanto spettacolare quanto indescrivibile. La parola al video.