24
Wed, Feb

Anita Binelli e il Comitato Trepertre prosciolti da tutte le accuse anche dalla Corte dei Conti. Nessun illecito

Campiglio
Typography

Nel 2019 era stata assolta perché il fatto non sussiste. Anita Binelli rappresentante del Comitato UnoCinqueCinqueZero era stata sollevata dalle accuse di indebita percezione di erogazioni ai danni dello stato. Lo aveva deciso il Tribunale di Trento dove il giudice Giovanni De Donato aveva emesso la sentenza di assoluzione. Le contestazioni riguardavano i soldi spesi dal Comitato per organizzare Campiglio TREPERTRE.

È di questi giorni la notizia che anche la Corte dei conti ha prosciolto Anita Binelli e il Comitato TREPERTRE. Sotto la lente di ingrandimento i rendiconti dell'associazione che aveva organizzato eventi culturali a Madonna di Campiglio e che aveva ricevuto cospicui finanziamenti soprattutto da Provincia e Comune di Pinzolo. In particolare per l'ultimo evento organizzato, il Potere delle Donne, una tre giorni con ospiti di eccezione del calibro di Paolo Mieli, Sabina Guzzanti, la famiglia Fuksas ecc…,  il Comitato Trepertre aveva ricevuto 212 mila euro. Secondo l'accusa 44 mila euro di questi non sarebbero stati utilizzati per spese organizzative. Ma per i giudici tutte le spese erano corrette. Nessun atto illecito. Le spese erano pertinenti e ammissibili.