12
Wed, Aug

Praso nell'arte, due opere per valorizzare le associazioni:   Un murales dei writers di AnDromeda e una scultura della Scuola del legno

Valle del Chiese
Typography

 

 

VALDAONE - Praso si colora per ringraziare le sue associazioni di volontariato, anima del paese e orgoglio degli amministratori. Due opere d'arte che raccontano l'impegno e la maestria dei volontari locali sono state ultimate nei giorni scorsi nella frazione del comune di Valdaone: un murales, sulla parete di fronte alla caserma dei vigili del fuoco locali, e un'opera scultorea realizzata dall'associazione di promozione sociale La Büsier di Praso per impreziosire la sala riunioni del paese.

Due opere diversissime fra loro, l'una realizzata all'esterno da giovani writer nel linguaggio dell'arte di strada, l'altra un'elegante decorazione in legno e ceramica che corre lungo le pareti della sala ad abbracciare i visitatori. Diverse eppure figlie delle stesse matrici: la maestria e la passione che il mondo del volontariato sa offrire alla sua comunità, le tante occasioni di crescita culturale per i cittadini di ogni età che il movimento volontaristico sa far nascere.

A Praso, con i suoi 350 abitanti, sono ben otto le associazioni di volontariato locali: i Polenter da Pras, la Pro Loco di Praso, il Gruppo Giovani In-Vita, la filodrammatica La Büsier - scuola del Legno di Praso, il Coro l'Arnica, il Gruppo donne del volontariato, la Banda Musicale Pras Band e il Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Praso.

Una ricchezza di cui l'amministrazione di Valdaone è ben consapevole e grata. «Tenevo tantissimo ad avere un'opera che mostrasse e desse evidenza quotidiana del contesto associativo di Praso che è particolarmente vivace - spiega l'assessora all'associazionismo e alla cultura del Comune di Valdaone Nadia Baldracchi -, è l'anima del paese. Mi piaceva che a creare questo omaggio artistico alle nostre associazioni fosse un'altra realtà di volontariato e l'AnDromeda, che coinvolge tanti giovani, è stata la scelta più felice».

Il murales dedicato alle associazioni, realizzato dai giovani writers della AnDromeda di Dro - Sara Bianchini, Stefano Comino, Filippo Menolli e Alan Vitti - rappresenta tutte le associazioni del paese, ognuna con la loro caratteristica peculiare che emerge in primo piano, inserita su uno sfondo dove si riconoscono la chiesa, Forte Corno e gli scorci peculiari di Valdaone.

 

 

Insieme d'onde”, una scultura in legno e ceramica opera degli scultori de La Büsier, corre invece sulle pareti della sala riunioni di Praso: le assi verticali rappresentano la popolazione - grezze e rifilate di legno di noce di diverse dimensioni - l'onda raffigura il mare, il fiume e il vento a collegare il tutto di legno di tiglio sbiancato e lavorato a sgorbia con gli inserti di foglie di ceramica colorata. Una scultura ispirata al pensiero di Seneca: “La terra è un solo paese / siamo onde dello stesso mare / foglie dello stesso albero / fiori dello stesso giardino”. Un lavoro che simboleggia i valori dello stare assieme in armonia e della condivisione, spirito del volontariato e attitudini privilegiate di chi si ritrova per discutere della quotidianità del paese.

«La Büsier e la scuola del legno sono attive da ormai 25 anni - prosegue Nadia Baldracchi - un tempo e un traguardo molto importanti su un territorio come il nostro e l'associazione ogni anno coinvolge un centinaio di persone nei propri corsi. Credo che arricchire il nostro territorio con le opere che nascono dall'operato di un'associazione radicata e impegnata come questa sia il modo migliore per valorizzarne il lavoro e rendere il nostro contesto ancora più unico e originale».