14
Tue, Jul

Prezzo, il coronavirus ha portato via anche l'ex sindaco Marcello Maestri

Pieve di Bono Prezzo
Typography

PIEVE DI BONO-PREZZO - La comunità di Prezzo, frazione del Comune di Pieve di Bono-Prezzo, è stata segnata per la seconda volta e in tempi ravvicinati da un ulteriore lutto. Stavolta se n'è andato Marcello Maestri che ha seguito Luciano Vaia prima come sindaco e ora anche nel piccolo cimitero a ridosso della chiesa dedicata al patrono San Giacomo.

 

Marcello aveva  74 anni  e  dopo un breve periodo di malattia accentuata dal maledetto Covid-19  era stato costretto a trascorrere in ospedale quest'ultime  settimane. Marcello, che lascia il figlio Francesco e due sorelle, come l’amico Luciano Vaia, rappresentava un vero e proprio punto di riferimento per l'attaccamento e disponibilità verso la sua gente.

Dal 1976 al 1985 aveva ricoperto la carica di sindaco del Comune di Prezzo, succeduto poi da Celestino Boldrini oggi assessore del Comune di Pieve di Bono-Prezzo. Anche la vita lavorativa Marcello l’ha vissuta in gran parte nell’ente pubblico, iniziando proprio nel comune di Prezzo dal 1963 al 1972 e proseguendo, successivamente, dal 1972 al 1998 nel vicino comune di Pieve di Bono.

Nel 1998, raggiunta la meritata pensione, ha potuto dedicarsi agli hobby e le passioni tradizionali delle nostre comunità distinguendosi a più livelli sia prima che dopo la scomparsa della moglie Lucia.

Attraverso l'inossidabile legame con il proprio paese e la propria comunità quel  “gigante buono“ è stato uno dei fondatori e membro attivo per diversi anni della Pro Loco di Prezzo, oggi presieduta da Daniela Baldracchi. Per anni aveva prestato poi il proprio servizio dentro i pompieri oggi guidati dal comandante Paolo Maestri. Anche l'amministrazione comunale di Pieve di Bono-Prezzo ha voluto ricordare e ringraziare Marcello tramite un messaggio del sindaco Attilio Maestri.

“Ritengo doveroso ricordare Marcello che per 35 anni ha lavorato con dignità, competenza e tanta disponibilità alle dipendenze prima del comune di Prezzo e poi di Pieve di Bono”.