14
Tue, Jul

La comunità di Condino piange altri due suoi concittadini. Silvino Gambaini e Ferruccio Tarolli vittime del coronavirus 

Borgo Chiese
Typography

BORGO CHIESE.  La comunità di Condino, già messa a dura prova  dal  coronavirus, perde per la stessa emergenza altri due   suoi concittadini. Nella sola giornata di oggi se ne sono andati all'Ospedale di Mezzolombardo Silvino Gambaini di 83 anni e al Tre Novembre di Tione  è stata la volta del sacrestano Ferruccio Tarolli alla soglia dei 70 anni.  

“I decessi  qui a Condino oramai non si contano più“ avverte il Beppe Leotti che di Silvino era non solo vicino di casa ma anche amico per aver militato nella Condinese quando l'onnipresente “Veleno” era presidente dello stesso sodalizio. Proprio la società della Condinese ha pubblicato oggi un messaggio di vicinanza: "Oggi è un giorno molto triste per noi, è scomparso Silvino Gambaini, figura indelebile della nostra società che ha dedicato una vita per la stessa. A parole è veramente difficile far capire quanto Silvino abbia dato per questa società. Ci sarebbe piaciuto poterti salutare con il giusto riconoscimento di stima, ma il momento storico che stiamo vivendo purtroppo non ce lo permette: ti promettiamo che andremo avanti seguendo il tuo esempio, come tu avresti voluto. Ci mancherai tanto Silvino, che la terra ti sia lieve ! Tutta la SS Condinese si stringe e si unisce al dolore della famiglia».

Lo storico numero 10, che di professione faceva il meccanico per auto e moto (officine Cassinelli a Storo prima e Silvietto Armani a Pieve di Bono poi), lascia due figli: Laura e Fausto.

 

La vita e la figura di Ferruccio Tarolli,  allora in forza come operaio alle Cartiere Trentine,  è ben diversa considerato che era contrassegnata dall’accostamento a campane, paramenti e borsa dell'elemosina ad ogni funzione sia in San Rocco che in Santa Maria.  Il reverendo arciprete sul sagrestano aggiunge:  “Salutiamo e consegniamo a Dio  un amico che ha servito la sua chiesa con generosità e bontà. Puntuale nel suo servizio e sempre disponibile. Uomo generoso dal cuore buono capace anche di commuoversi. La comunità intera lo saluta rimpiangendo la sua compagnia!"

Ferruccio, peraltro cugino del sindaco  di Borgo Chiese Claudio Pucci, lascia  la sorella Renata e mamma Clelia   che  vive   alla Casa di riposo Rosa dei Venti  e che solo ieri l'altro  aveva   compiuto 98 anni .