16
Tue, Jul

Carnevale di Storo, segnalati 8 giovani per uso di droga, elevate 4 contravvenzioni per ubriachezza. Il rapporto dei carabinieri 

Storo
Typography

La Stazione Carabinieri di Storo, dipendente dalla Compagnia di Riva del Garda, nel corso di servizi di controllo del territorio coordinati dal Comando Provinciale di Trento per la prevenzione e la repressione dei reati in genere, con l’ausilio delle vicine Stazioni della Val di Ledro e del Chiese, hanno effettuato una serie di controlli in occasione del “52° Gran Carnevale di Storo”, elevando diverse contravvenzioni amministrative e segnalando parecchi giovani per uso di sostanza stupefacente.

I controlli hanno interessato tutte le giornate della manifestazione, a partire dal 2 marzo con una serie di servizi di Ordine Pubblico, soprattutto per la serate clou avvenute questo sabato ed il precedente, che hanno visto una forte partecipazione di giovani anche da fuori provincia. I controlli sono stati intensificati con militari che si sono dedicati alle consuete problematiche che si verificano in occasione di questi grandi eventi, come l’uso di sostanze stupefacenti e l’abuso di alcool. Quest’anno è stata impiegata anche una unità cinofila antidroga proveniente da Laives e facente parte del Comando Provinciale Carabinieri di Bolzano che ha coadiuvato i locali Carabinieri nelle attività di controllo e ricerca degli stupefacenti.

I primi controlli sono scattati il sabato sera, quando la festa è entrata nel vivo e subito sono stati intercettati alcuni giovani che in gruppo si dirigevano verso la struttura dove era stata predisposta la musica. Nel complesso sono stati 8 i positivi al controllo per il possesso di sostanze stupefacenti, hashish e marijuana, 18 i grammi sequestrati. Sono tutti giovani tra i 18 ed i 28 anni, sia del posto che dalle zone vicine, in particolare del bresciano,  In tema di alcool sono stati invece contravvenzionati 4 soggetti per ubriachezza.

I controlli alla circolazione stradale sono stati effettuati con il prezioso contributo della Polizia Locale che ha provveduto in particolare alla verifica dello stato di ebbrezza alla guida di veicoli. In tutto sono state controllate 47 persone e 22 mezzi.

Nel complesso tutti i servizi hanno consentito il regolare svolgimento della manifestazione che anche quest’anno ha richiamato migliaia di persone anche da fuori regione e il coordinamento tra i Carabinieri, il Comune, il Sindaco in prima persona, la Polizia Locale e i volontari, tra cui la Proloco e la Sezione di Storo dell’Anc (associazione Nazionale Carabinieri in Congedo).