20
Fri, Sep

Ille Prefabbricati: accordo con Trentino Sviluppo per crescere a Pieve di Bono.  A disposizione altri spazi per realizzare uffici e un nuovo showroom. Garantiti 25 posti di lavoro

Valle del Chiese
Typography

Operazione portata a termine da Trentino Sviluppo, d’intesa con la Provincia autonoma di Trento, per consolidare la manifattura di montagna in zone decentrate del Trentino. Ille Prefabbricati, azienda attiva dal 1960 nel settore della bioedilizia e delle case in legno, potrà investire sul consolidamento della propria presenza nel condominio produttivo di Pieve di Bono, grazie ad un accordo che mette a sua disposizione, mediante un contratto di usufrutto, una nuova porzione di spazi adiacenti all’attuale sede. Ciò permetterà all’azienda di procedere con gli investimenti previsti, tra cui la costruzione di una palazzina uffici e spazi espositivi più grandi e confortevoli dove poter accogliere clienti e progettisti. L’operazione prevede il mantenimento di almeno 25 unità lavorative per i prossimi cinque anni ed un indotto sul territorio trentino, in particolare nelle valli del Chiese, per una cifra non inferiore a 1 milione di euro l’anno. L’accordo è stato sottoscritto oggi dall’assessore provinciale allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, dal presidente di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini e dal legale rappresentante di Ille Prefabbricati, Sistilio Terzi. Presente alla formalizzazione dell’intesa anche l’assessore provinciale con delega all’artigianato Roberto Failoni.

«Un’operazione che nasce dentro la cornice degli Stati generali della montagna – sottolinea Achille Spinelli, assessore allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro della Provincia autonoma di Trento – che mette un’azienda fortemente radicata al territorio, in un contesto di montagna e pertanto marginale rispetto ai principali assi industriali del Trentino, nelle condizioni di poter investire in una sede più funzionale soprattutto in chiave di promozione del proprio prodotto, le costruzioni in legno. Ma come tutte le operazioni portate a termine da Trentino Sviluppo anche questa genererà un beneficio per l’intero territorio, consolidando e sviluppando la filiera locale di fornitura, in gran parte formata da piccole aziende».

«Quest’accordo, nel solco di altre operazioni analoghe chiuse qualche settimana fa – osserva Roberto Failoni, assessore all’Artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Provincia autonoma di Trento – va a vantaggio di un territorio, quello della Valle del Chiese, che viene da anni non facili per quanto riguarda la situazione economica ed occupazionale ma che ora, grazie anche al contributo di aziende dinamiche e di qualità come Ille, sta dando importanti segnali di ripresa. Eccellenze produttive che in futuro vogliamo valorizzare sempre più, anche all’estero, in abbinata alla promozione turistica del territorio».

«Un’intesa – commenta Sistilio Terzi, legale rappresentante di Ille Prefabbricati – che ci consente di consolidare il posizionamento dell’azienda sul mercato e ci dà apertura verso un rilancio complessivo, sia dal punto di vista tecnologico che dell’immagine. Con questo accordo, grazie a Trentino Sviluppo, abbiamo ora la possibilità di adeguare anche uffici e showroom alle esigenze odierne, favorendo così l’incremento della produttività e della competitività».

Tecnicamente l’accordo siglato oggi, martedì 27 agosto, prevede che Trentino Sviluppo ceda in usufrutto per 20 anni a Ille Prefabbricati una porzione di 835 metri quadri, adiacente a quella già in uso all’azienda, del condominio produttivo di Pieve di Bono (ex BIC di Trentino Sviluppo). Sull’immobile Ille apporterà, con il benestare di Trentino Sviluppo, ammodernamenti e specifici interventi di efficientamento.

Trentino Sviluppo tornerà nella disponibilità della palazzina uffici attualmente occupata da Ille che potrà esser messa a disposizione di altre aziende: sono già all’esame specifici interessamenti.

L’investimento consentirà ad Ille di dotarsi di una più moderna sede, più efficiente dal punto di vista logistico che energetico ma anche sotto il profilo del marketing e dell’efficacia commerciale, scongiurando così le ipotesi di un suo trasferimento in altro comune, anche fuori provincia.

Radicando l’azienda al territorio trentino, e delle Giudicarie in particolare, l’accordo prevede quindi il consolidamento degli attuali 25 posti di lavoro per i prossimi cinque anni, fino al 2024, e il mantenimento della filiera di subfornitura su scala provinciale, e nelle valli del Chiese in particolare, per un importo annuo pari a 1 milione di euro e comunque ad un livello non inferiore al 10% del fatturato aziendale.

Ille Prefabbricati, nata nel 1960, è specializzata nella produzione di case ed edifici in legno a basso impatto ambientale e biosostenibili, per il settore residenziale, turistico e alberghiero. Il volume d’affari dell’azienda supera i 7 milioni di euro.